Liverpool, Gerrard stupisce: “Potrei andare via”

Steven Gerrard, storico capitano del Liverpool, potrebbe andare via a fine stagione: “Non mi ritiro. Vedremo se giocherò ancora qui o altrove”.

Steven Gerrard è il Liverpool. Perciò fa sensazione la dichiarazione che il 34enne capitano dei Reds ha rilasciato ieri al Telegraph: “Certo non intendo ritirarmi a fine stagione. Giocherò ancora”. Una frase che significa niente, se non inserita nel contesto di un contratto in scadenza, senza intesa con la Società per il rinnovo.

Anche perché, Steven non pare entusiasta del nuovo Liverpool:

“Aspettiamo di vedere se giocherò ancora ad Anfield o altrove. Quando sfiori il titolo, è importante tenere i giocatori principali. Non è importante chi arriva, ma chi c’è già. Perché quando vanno via i pezzi grossi e aggiungi 5-6 giocatori nuovi alla rosa, le cose non si sistemano da un giorno all’altro”.

Lui ama la maglia e la tifoseria dei Reds, ma ora non è così scontato che finisca la carriera a Liverpool.

Nell’intervista, Gerrard parla anche del suo nuovo compagno di squadra, Mario Balotelli:

“Non è corretto giudicarlo dopo dieci gare, in allenamento si impegna e lo trovo un bravo ragazzo. A Mario piace essere l’ultimo attaccante, ma se vuoi esserlo al Liverpool devi segnare i gol. Gli piace attirare Attenzione degli altri, ama i social media e parlare con i tifosi, ma tutto gira attorno ai gol. Se non lo sapeva prima, ora lo sa”.

SuperMario è uno dei nuovi, quelli che dovrebbero far dimenticare Luis Suarez: “Assurdo che non sia tra i candidati al Pallone d’oro”.

I Video di Calcioblog