Derby di Manchester: Fellaini sputa su Aguero? [Video]

Il Manchester City batte lo United, ma a fine partita si parla molto di un presunto sputo del centrocampista belga a ‘El Kun’

Il Manchester City chiede una sanzione esemplare, il Manchester United replica si sia trattato “solo di un po’ di saliva”. Sulle prime pagine dei tabloid britannici di oggi c’è il derby di Manchester vinto dai ‘Citizens’ per 1-0 grazie ad un gol di Sergio Aguero, fantasista argentino che ha reclamato anche due calci di rigore (dall’altra parte è stato Rooney a chiedere un penalty). Gara frizzante il derby di Manchester, che ha visto uscire vincitore chi gioca assieme da più tempo: lo United è ancora un cantiere aperto nonostante le cifre astronomiche spese in estate e Van Gaal ha ancora molto da lavorare per poter riportare in alto i ‘red Devils’.

La partita poteva finire chiaramente con un punteggio più ampio, ma il direttore di gara non ha concesso nemmeno un penalty, nonostante almeno un paio siano sembrati evidenti. L’episodio di cui si parla di più oggi, è forse il fallo meno in evidente avvenuto in area, un contatto tra Sergio Aguero e Marouane Fellaini, che però sta facendo discutere per il prosieguo dell’azione. Nel primo tempo, il fantasista argentino è entrato in area, cadendo dopo pochi istanti per un presunto contatto con il mediano belga dello United: il tocco, se c’è, è leggerissimo, l’arbitro lascia correre. A quel punto Fellaini si avvicina ad Aguero, ancora a terra, per urlargli in faccia tutto il suo disappunto, ma dalle immagini ravvicinate si vede chiaramente uscire dalla bocca del nazionale belga della saliva.

La reazione dei ‘Citizens’ a fine partita è stata durissima, con la richiesta di utilizzo della prova TV per comminare a Fellaini una sanzione esemplare. Di parere opposto il manager del Manchester United, Louis Van Gaal:

“La tv ha mostrato che lui stava gridando ed è normale che quando si grida possa uscire un po’ di saliva, Fellaini non è tipo che sputa agli avversari”.

La versione dell’allenatore olandese non è affatto da scartare, anche se a giudicare sarà ora la giustizia sportiva inglese, da sempre molto dura nei confronti di qualsiasi gesto antisportivo. Se passasse la linea dello sputo, la squalifica per il centrocampista dei ‘Red Devils’ sarebbe scontata e pure pesante.

I Video di Calcioblog