Rassegna stampa 6 novembre 2014: prime pagine Gazzetta, Corriere e Tuttosport

Ecco come aprono oggi i quotidiani sportivi

La Gazzetta dello Sport titola “Roma, ci vuole più birra”, con riferimento alla vittoria del Bayern Monaco nel quarto turno di Champions League. I tedeschi vincono anche senza Robben e Muller, i giallorossi, orfani di Totti e Gervinho, restano comunque al secondo posto in classifica, grazie al successo del Cska sul Manchester City. Nel taglio alto la doppietta di Messi, che raggiunge Cristiano Ronaldo a quota 71 reti in Champions. Quindi l’idea della Juve: Tevez dietro Llorente e Morata, mentre Allegri sembra orientato a confermare la difesa a 4. Nella spalla il desolante Trofeo Berlusconi davanti a poco più di 5 mila spettatori a San Siro: il Milan vince contro il San Lorenzo, ma anche il patron è assente. Quindi l’Europa League: l’Inter a St Etienne, Benitez risparmia Higuain e Callejon. Nel taglio basso le lamentele del calcio dilettante, strangolato dal fisco.

Il Corriere dello Sport titola “Roma, troppo Bayern”. Nel taglio alto gli impegni europei delle italiane: contro il Paok nella Fiorentina tocca a Gomez, mentre il Torino va a Helsinki. Nella spalla Pogba racconta i suoi miti, Zidane e Platini. Quindi il caso dei prezzi dei biglietti di Lazio – Juventus, con la società biancoceleste costretta a riabbassarli dopo le proteste dei tifosi. Centralmente il passaggio del turno di Psg, Barcellona e Porto. Infine il ritorno al gol di Pazzini in amichevole e l’approdo sulla panchina cinese di Cannavaro.

Tuttosport titola “Juve, si può” con riferimento all’ipotesi del tridente offensivo formato da Tevez, Llorente e Morata. Nel taglio alto si legge “Roma, non ce n’è”. Nella spalla le parole di Ventura alla vigilia dell’impegno di Europa League del Torino. Centralmente l’ultimatum di Conte a El Shaarawy e, infine, l’intervista di Kucka.