Inter-Dnipro 2-1 | Europa League: gol di Rotan, Kuzmanovic e Osvaldo

Inter-Dnipro in diretta | Europa League

Inter-Dnipro | Formazioni Ufficiali

20:23 – Ecco le formazioni ufficiali di Inter-Dnipro. Roberto Mancini ha sorpreso un po’ tutti perché ha deciso di puntare su molti titolari, ad iniziare dal portiere che sarà Handanovic e non l’argentino Carrizo. La linea a quattro difensiva sarà la stessa vista nel derby, mentre a centrocampo Medel prenderà il posto di Obi con Kuzmanovic spostato sul centro-sinistra. Hernanes è l’altro volto nuovo rispetto alla stracittadina, preferito oggi al posto di Kovacic. Il brasiliano ex Lazio giocherà a supporto della coppia d’attacco composta da Osvaldo e Icardi.

INTER: 1 Handanovic; 55 Nagatomo, 23 Ranocchia, 5 Juan Jesus, 22 Dodò; 13 Guarin, 17 Kuzmanovic, 18 Medel, 88 Hernanes; 7 Osvaldo, 9 Icardi. A disposizione: 30 Carrizo, 6 Andreolli, 8 Palacio, 14 Campagnaro, 20 Obi, 44 Krhin, 97 Bonazzoli Allenatore: Roberto Mancini

DNIPRO: 71 Boyko; 44 Fedetskiy, 23 Douglas, 3 Mazuch, 2 Vlad; 4 Kravchenko, 14 Cheberyachko; 24 Luchkevych, 29 Rotan, 10 Konoplyanka; 9 Kalinic. A disposizione: 16 Lastuvka, 11 Seleznyov, 12 Leo Matos, 20 Bruno Gama, 28 Shakhov, 89 Politylo, 99 Matheus Allenatore: Myron Markevych

Inter-Dnipro | Europa League | 27 Novembre 2014

Questa sera alle ore 21:05 l’Inter scenderà in campo a San Siro contro gli ucraini del Dnipro per vincere e conquistare la qualificazione. Per la prima volta non ci sarà Walter Mazzarri a guidare i nerazzurri in Europa League, ma a sorpresa in panchina non siederà neanche il suo successore Roberto Mancini. Il tecnico jesino dovrà infatti scontare un turno di squalifica, eredità dell’esperienza vissuta sulla panchina del Galatasaray.

Questa giornata di stop gli è stata comminata dopo Chelsea-Galatasaray 2-0 dello scorso marzo, la partita che sancì l’eliminazione dei turchi dalla Champions League. La sua squadra rientrò in ritardo dagli spogliatoi per la ripresa del gioco costringendo avversari, arbitri e pubblico ad aspettare un paio di minuti in più del dovuto. In questi casi, da regolamento, a farne le spese è proprio l’allenatore in quanto “responsabile” in campo della sua squadra.

Mancini non potrà dunque svolgere il suo lavoro a bordo campo, un’assenza abbastanza penalizzante per l’Inter dal momento che il nuovo tecnico non ha ancora individuato un suo vice. A sostituirlo in panchina ci saranno dunque i collaboratori Salsano e Nuciari, due suoi fedelissimi normalmente abituati a lavorare dietro le quinte.

Da Mazzarri ha ereditato il primo posto nel Girone F e a Mancini la cosa fa molto piacere dal momento che non ha alcuna intenzione di snobbare l’Europa League, competizione ancora più importante quest’anno perché in palio non c’è solo il trofeo ma anche un accesso alla prossima Champions.

Inter-Dnipro | Le Formazioni

Mancini nella conferenza stampa della vigilia ha parlato ampiamente delle ambizioni della sua squadra, ma ha invece dribblato le domande sulla formazione che scenderà in campo questa sera. Nell’11 titolare sicuramente non ci saranno Vidic, Jonathan, M’Vila e D’Ambrosio, tutti indisponibili per questa prima uscita europea con il nuovo allenatore. Secondo le indiscrezioni dovrebbe comunque essere un’Inter abbastanza diversa rispetto a quella vista nel derby contro il Milan.

Tanto per incominciare in porta dovrebbe trovare spazio l’argentino Carrizo al posto di Handanovic come accadeva già con Mazzarri in Europa League. La difesa a quattro dovrebbe essere composta da Campagnaro, Andreolli, Juan Jesus e Nagatomo. A centrocampo i volti nuovi dovrebbero essere quelli di Medel ed Hernanes, titolari oggi al posto di Obi e Kovacic rispetto al derby di domenica. In attacco Icardi dovrebbe osservare un turno di riposo, sostituito da Osvaldo per fare coppia con Palacio.

Si tratta naturalmente di indiscrezioni e sensazione che potrebbero venire smentite alla prova dei fatti. L’unica cosa sicura è il modulo perché certamente verrà confermato il 4-3-1-2 visto contro il Milan.

Inter-Dnipro | Le Probabili Formazioni

INTER (4-3-1-2): Carrizo; Campagnaro, Andreolli, Juan Jesus, Nagatomo; Guarin, Medel, Kuzmanovic; Hernanes; Osvaldo, Palacio. Allenatore: Mancini

DNIPRO (4-4-1-1): Lastuvka; Fedetskiy, Douglas, Mazuch, Vlad: Bruno Gama, Cheberyachko, Kravchenko, Rotan; Konoplyanka; Kalinic