Cagliari-Juventus le pagelle: Vidal torna decisivo

Facile successo per la Juventus a Cagliari. Allegri ritrova Vidal nelle vesti di goleador e di frangiflutti.

La Juventus vince a Cagliari e chiude il 2014 in testa alla classifica. I bianconeri sfruttano la serata sì di Arturo Vidal, che non solo segna un gol bellissimo, ma torna anche il Guerriero che abbiamo avuto modo di conoscere in Italia. Il 3-1 è figlio soprattutto di un primo quarto d’ora di assoluto dominio, con le reti di Tevez e del cileno.

Ad arrotondare ci pensa nella ripresa un buon Llorente, prima che Rossettini di testa segni il gol della bandiera per i sardi di Zeman. I campioni d’Italia evitano anche il rischio cartellini gialli in vista della finale di Supercoppa italiana contro il Napoli. Vediamo le pagelle del Sant’Elia:

BUFFON 6.5: Chiamato alle uscite nel primo tempo e a un tuffo su Ekdal, non mostra insicurezze. Non riesce però a tenere la porta inviolata.

LICHTSTEINER 5.5: Così così lo svizzero. Spinge, ma non sempre in modo convincente. E nel finale dimostra poca concentrazione.

OGBONNA 7: Gran partita dell’Angelo bianconero. Sempre preciso in chiusura, fa valere il fisico contro un Ibarbo però spento. E nel secondo tempo si permette un’azione alla Beckenbauer.

CHIELLINI 7: Come il suo compagno di reparto, non perde mai di vista l’obiettivo: francobollare gli attaccanti di Zeman.

EVRA 6.5: Conferma di essere in un buon momento di forma. Spinge e crossa. Da un suo assist respinto nasce il gol del 2-0.

VIDAL 7.5: Gara da 8, mezzo punto in meno perché sul gol del Cagliari sbaglia la marcatura. Una rete d’antologia e tanto, tanto dinamismo. Che era quello che mancava fino a domenica scorsa.

PIRLO 7: Si ritrova pure a giocare da libero. Disegna il lancio per il tris. E si diverte, soprattutto nella ripresa, a lanciare i compagni ora di qua, ora di là.

MARCHISIO 6.5: Affidabilità al servizio del centrocampo. A volte va in cabina di regia al posto del professore. Senza sbavature.

PEREYRA 7: L’uomo ovunque. Parte tra le linee, ma si sposta e mette in difficoltà il centrocampo sardo. Vicino alla sua prima rete da quando è sbarcato a Torino.

TEVEZ 6: Apre il match, ma poi si nasconde. Forse si riposa in vista della finale con il Napoli.

LLORENTE 7: Sua la prima occasione, così come il gol che chiude definitivamente i conti. Brillante, anche perché cercato molto dai cross.

MORATA 5.5: Venti minuti di tempo per sbagliare un gol piuttosto semplice.

PADOIN e GIOVINCO s.v.

ALL.: ALLEGRI 6.5: Non fa l’errore di pensare troppo alla Supercoppa. E viene premiato con il ritorno alla vittoria.

CAGLIARI: Cragno 5.5, Benedetti 5, Rossettini 7, Cappitelli 5.5, Capuano 5.5; Balzano 6, Conti 5, Ekdal 6.5, Avelar 6.5: Cossu 6; Ibarbo 4.5, Caio Rangel 5.5, Donsah 5.5. All.: Zeman 5.

I Video di Calcioblog