Il padre di Felipe Anderson arrestato per duplice omicidio in Brasile

Sebastião Tomé Gomes ha provocato un terribile incidente

di antonio

Drammatica notizia per Felipe Anderson, centrocampista offensivo della Lazio che si si sta mettendo in mostra con prestazioni maiuscole in questo campionato. Sebastião Tomé Gomes (51 anni), padre del numero 7 biancoceleste, è stato arrestato in Brasile con l’accusa di duplice omicidio per aver provocato un incidente mortale con la sua vettura. Secondo la ricostruzione dei media brasiliani l’uomo, subito dopo una lite con Bruno Santos Silva (30 anni), l’ex fidanzato della moglie, avrebbe deciso di inseguirlo a bordo della sua automobile mentre il trentenne scappava in moto. L’inseguimento è terminato tragicamente con i due veicoli totalmente fuori controllo che si sono schiantati sul muro di un’abitazione a Santa Maria.

incidente padre felipe anderson 1

Bruno Santos Silva è morto sul colpo, mentre l’automobile del padre di Felipe Anderson (una Fiat bianca) ha sfondato il muro dell’abitazione uccidendo la signora Noêmia Caldeira Gomes (61 anni) che stava dormendo dentro casa. Dopo l’incidente Sebastião ha fatto perdere le proprie tracce, ma dopo qualche ora si è presentato in caserma confessando l’accaduto. “Ho attraversato un incrocio e ho perso il controllo della macchina”. Sono le parole pronunciate da Sebastião, che al momento si trova recluso nel Dipartimento di Polizia Specializzata (DPE). L’uomo rischia più di 30 anni di reclusione per omicidio. L’alcool test, comunica la polizia civile, è risultato negativo.

I Video di Calcioblog