Roma-Juventus le pagelle: Tevez, magia (quasi) da scudetto

Roma-Juventus finisce 1-1, ma i bianconeri sprecano il match point in vantaggio di un gol e di un uomo.

Carlitos Tevez sta quasi per mettere la lapide sullo scudetto 2014-2015, ma no. Ancora per questa sera no. Ci sarà bisogno di esami supplementari sulla salma. E, alla fine, l'1-1 dell'Olimpico sa quasi di miracolo per la Roma, sotto di un gol e di un uomo, e di rimpianti per la Juventus, che prima del fischio d'inizio avrebbe messo la firma sul pari all'Olimpico. Guardiamo le pagelle della sfida:

BUFFON 6: Una parata sul colpo di testa di Manolas, quasi a preannunciare il temporale: Keita, ancora di testa. E questa volta SuperGigi non può niente. Per il resto, spettatore non pagante.

CACERES 5: Si perde Keita nel momento propizio. Grave errore, fin lì non aveva avuto troppi problemi contro Gervinho e compagni.

BONUCCI 6.5: Comanda la difesa con autorità e il suo piede lancia anche le ripartenze di Morata e Tevez.

CHIELLINI 6: Di testa le prende tutte. Non si concede distrazioni. E fa bene.

LICHTSTEINER 6.5: E' un attaccante aggiunto, in particolare nel primo tempo. A volte non viene premiato dai compagni quando si propone.

EVRA 6: Tiene bene, anche grazie a una Roma non brillante. Cala alla distanza, come da carta d'identità.

VIDAL 6.5: Si rivede l'Arturo dei contrasti e dei ringhi. Purtroppo, in fase conclusiva, ancora non ci siamo. Ma conquista la punizione dell'1-0.

MARCHISIO 6.5: Molte bene in regia. Non si sente la mancanza di Pirlo.

PEREYRA 7: E' l'uomo in più. Palla al piede spezza più volte la difesa giallorossa.

TEVEZ 7.5: Mezzo punto in più per la magia su punizione. Manca Pirlo? Niente paura, su punizione è l'Apache a punire. De Sanctis può solo sperare e pregare.

MORATA 6: Buon primo tempo, di tanta corsa. Cala vistosamente nella ripresa, fino a sparire.

COMAN e PADOIN s.v.

ALL.: ALLEGRI 6: Esce infuriato. Un altro match point buttato via? Sì, forse, no. La Juve oggi avrebbe dovuto vincere. Mentre prende un altro gol di testa, da calcio piazzato.

ROMA:

DE SANCTIS 5.5: Piazza male la barriera o è tutta farina del sacco di Carlitos? Morgan non si muove sulla punizione.

TOROSIDIS 5.5: Macchia la prestazione con i due cartellini gialli. Dopo la sua espulsione, la Roma si mette a giocare.

MANOLAS 7: Dominatore in difesa. Gli attaccanti bianconeri gli fanno poco più che il solletico.

YANGA-MBIWA 5: E' l'anello debole del reparto giallorosso. E non da oggi. La Juve lo sa e lo attacca spesso.

HOLEBAS 6: Si merita la sufficienza per la grinta che ci mette sulla fascia.

PJANIC 5. Chi l'ha visto? Incredibile la metamorfosi negativa di Miralem in questo campionato.

DE ROSSI 5: Capitan futuro nel presente pare avere la lingua di fuori. Alla mezzora potrebbe essere già fuori per doppio giallo.

KEITA 7: L'esperienza e lo stacco aereo nel suo gol dell'1-1. Imprescindibile ormai per Garcia.

GERVINHO 5: Dalla Coppa d'Africa è tornato spompato. Quando recupererà?

TOTTI 5.5: Il capitano da finto nueve non fa paura. Come per De Rossi, quando esce, la Roma diventa vera.

LJAJIC 5: Una prodezza alla settimana può bastare. Parliamo di quella di Rotterdam, naturalmente.

FLORENZI 7: Non solo batte la punizione del pareggio, ma porta la Roma a salire e a fare male con l'uomo in mano.

NAINGGOLAN 6: Entra con la grinta che gli si riconosce.

ITURBE 6.5: Un paio di discese pericolose e si conquista il calcio piazzato del pari. Forse si merita di nuovo la maglia da titolare.

ALL.: GARCIA 5.5: La media tra il 5 dei primi 75' e il 7 dell'ultimo quarto d'ora. Ma lo scudetto, al secondo tentativo, resta lontano 10 punti.

Tevez gol

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail