Rassegna stampa 11 marzo 2015: prime pagine Gazzetta, Corriere e Tuttosport

Le prime pagine dei quotidiani sportivi di mercoledì 11 marzo 2015

La Gazzetta dello Sport titola "Milan, il piano Bee" con riferimento alla trattativa per la cessione del 51% della società al broker thailandese che ha già firmato un precontratto per l'acquisto. L'idea, secondo la Rosea, è di riportare l'ex capitano Paolo Maldini nel club con un ruolo operativo. Nella spalla il focus sui colpi di genio di Pogba e l'analisi di Arrigo Sacchi sulla "cultura della vittoria". Nel taglio basso l'ultima chiamata per Manenti: 24 ore per salvare il Parma. Infine il problema Juan Jesus per la difesa naif dell'Inter.

milan dalla cina

Il Corriere dello Sport titola "Milan, dalla Cina con passione" e racconta l'intrigo intorno alla società rossonera dopo l'annuncio, dalla Romania, della cessione al re del ginseng, poi smentita. Intanto però l'offerta di Mr Bee sembra reale. Nel taglio alto l'intervista a Mihajlovic, convinto che in futuro allenerà un grande club e Mario Balotelli. Quindi l'umiliazione di Carlo Anceotti: il Real Madrid incassa 4 gol dallo Shalke, ma ottiene comunque il passaggio ai quarti di finale di Champions League. Nella spalla il ritorno di Zeman a Cagliari con conseguente entusiasmo dei tifosi. Quindi il ritorno in panchina di Cosmi, a Trapani. Nel taglio basso l'asta per Pogba, che ora vale 200 milioni.

Tuttosport apre con le dichiarazioni di Camoranesi, che sostiene che l'ideale per la Juventus sia Cavani, anche se Dybala è "una mina vagante". Nel taglio alto la sfida del Torino in Russia contro lo Zenit di Hulk. Quindi il giallo in merito alla cessione del Milan a Mr Pink. Nella spalla i fischi del Bernabeu a Real e Ancelotti, le prime parole di Zeman al ritorno a Cagliari e l'ex ergastolano coinvolto nel crack Parma.

  • shares
  • Mail