Calcioscommesse: il Carpi e Giuntoli (ora al Napoli) si dichiarano estranei alla vicenda

Calcioscomesse: in una telefonata Delli Carri ha tirato in ballo Giuntoli, ex DS del Carpi oggi al Napoli

Oggi la ‘Gazzetta dello Sport’ ha riportato una presunta indiscrezione proveniente dalla Procura che si sta occupando del nuovo scandalo scommesse. A quanto pare in una telefonata intercettata pochi giorni prima di Carpi-Catania si sentirebbe Daniele Delli Carri (Ds del Catania) dire che Cristiano Giuntoli – Ds del Carpi, oggi al Napoli – gli deve “un favore“. Non si conosce altro al momento, né l’interlocutore di Delli Carri e tantomeno se poi ci siano stati dei contatti telefonici tra lo stesso DS del Catania e Giuntoli.

Per il momento c’è solo questa affermazione sibillina e un dato oggettivo: le quotazioni di quel Carpi-Catania, partita poi terminata 0-0, vennero sospese dai bookmakers per un flusso di scommesse anomalo sul pareggio a reti bianche. Il Carpi non ha comunque perso tempo a prendere le distanze dalla vicenda diramando un comunicato:

“Noi estranei a tutto, ingiustamente diffamati”
Il Carpi F.C. 1909 S.r.l., si dichiara completamente estraneo a qualsivoglia comportamento non conforme alle norme sportive e statuali. Il riferimento alla scrivente società ed al direttore sportivo, si rivela del tutto calunnioso e diffamatorio, ragion per cui l’esponente compagine tutelerà, in tutte le competenti sedi, il proprio buon nome, la correttezza e l’operato proprio e dei propri dirigenti, nel rispetto dei valori fondanti dello sport che da sempre contraddistinguono il Club biancorosso. I responsabili di tali delittuose azioni, che non scalfiscono nemmeno marginalmente le imprese calcistiche compiute nel corso degli anni dalla squadra, dalla dirigenza e dalla proprietà, risponderanno personalmente e patrimonialmente di tali sconsiderate, ed infondate, esternazioni.

Anche lo stesso Cristiano Giuntoli ha affidato all’avvocato Mattia Grassani il compito di replicare a questa presunta indiscrezione della ‘Gazzetta dello Sport’:

“Il signor Cristiano Giuntoli, preso atto delle notizie pubblicate, in data odierna, sui media nazionali, riguardanti il proprio, presunto, coinvolgimento relativamente alla gara Carpi-Catania del 22 maggio 2015, si dichiara assolutamente estraneo a qualsivoglia responsabilità. La citazione della mia persona, compiuta in occasione della telefonata intervenuta tra terze persone, intercettata da parte dell’Autorità Giudiziaria, appare gravissima e contraria a qualsivoglia logica e realtà dei fatti. Conseguentemente, tutelerò in tutte le sedi il mio onore e la mia reputazione, di cui sono testimonianza l’assoluta lealtà e correttezza da sempre dimostrati. I responsabili delle condotte suddette risponderanno personalmente e patrimonialmente degli infondati quanto scellerati contegni posti in essere”.