Zenga chiude il profilo Twitter: troppi insulti

Non sono bastate le scuse sotto la curva: Walter Zenga è stato costretto a chiudere il proprio profilo ufficiale su Twitter. Il tecnico della Sampdoria paga ancora la clamorosa sconfitta nel preliminare di Europa League contro il Vojvodina allo Stadio Olimpico di Torino. Alla Samp, nella gara di ritorno in trasferta, servirà un miracolo per passare il turno, intanto, l’allenatore si trincera a Bogliasco per concentrarsi meglio in vista dei prossimi appuntamenti ufficiali.

Il patron Massimo Ferrero ha dribblato le domande dei giornalisti, ma se dovesse fallire subito uno dei principali obiettivi della stagione blucerchiata, potrebbe scattare il clamoroso esonero. Nonostante si sia assunto le responsabilità della sconfitta, infatti, Walter Zenga è il primo obiettivo della critica e dei supporters sampdoriani. Il tecnico, oltre ai fischi e agli insulti dell’Olimpico, si è beccato anche una sorta di gogna “social”.

Per questo motivo, il profilo ‘walterzengaofficial’ è da qualche ora sparito da Twitter. Troppi messaggi oltre il limite da parte dei sostenitori blucerchiati hanno convinto l’allenatore a metterlo offline per concentrarsi meglio sul lavoro quotidiano.

Walter Zenga

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail