Champions League 2014-2015: la Juve incassa più del Barcellona

La Uefa ha ufficializzato i premi elargiti per la Champions League 2014-2015 ed è la Juventus a sorridere. Nonostante il club bianconero abbia perso sul campo a favore del Barcellona, il cassiere di Corso Galileo Ferraris può fregarsi le mani poiché ha contato più soldi di quello dei blaugrana. In totale, l’Uefa ha elargito qualcosa come 1 miliardo e rotti di euro, play off inclusi, di cui 89,1 milioni finiti nelle casse della Juve. La Vecchia Signora, dunque, è stata nella stagione passata la squadra più ricca per i premi europei, mettendosi alle spalle anche i Campioni d’Europa, che hanno portato a casa il trofeo ma corredato da “solo”61 milioni. Al terzo posto, nella graduatoria dei premi Uefa, troviamo il Real Madrid con poco più di 52 milioni di euro.

Scendendo nel dettaglio, la Juventus ha incassato 8,6 milioni di euro per la partecipazione alla Champions, 22,3 milioni per i risultati (vittorie più pareggi) e ben 58,2 milioni dal market pool, ossia il contributo che l’Uefa elargisce in base ai diritti TV, all’importanza delle gare giocate e dal numero delle partite giocate dai club di una stessa nazione. A tal proposito, la Juve ha tratto giovamento dall’eliminazione prematura di Napoli e Roma. Basti pensare, ad esempio, che il Barcellona ha ottenuto dal market pool solo 24,6 milioni.

Juventus-Barcellona

Le altre italiane, invece, hanno guadagnato molto meno della Juventus: la Roma, eliminata nella fase a gironi, si deve accontentare di 46 milioni, una cifra comunque importante, mentre il Napoli con l’eliminazione ai preliminari non ha incassato sostanzialmente nulla. Il Bayern Monaco è quarto dietro il Real con 50 milioni, mentre la squadra che ha ottenuto meno premi è il Bate Borisov con circa 13 milioni.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail