Eranio licenziato dalla TV svizzera per frase razzista

Stefano-Eranio

Stefano Eranio, ex centrocampista di Milan e Genoa oltre che della nazionale italiana, è stato licenziato dalla TV svizzera LA2 RSI per una frase razzista pronunciata durante la diretta di Bayer Leverkusen-Roma. Attualmente commentatore TV delle gare di Champions League, Eranio ha commentato un rrore del difensore tedesco Rudiger affermando che “i calciatori di colore quando sono nella linea difensiva spesso certi errori li fanno, perché non sono concentrati. [..] Sono potenti fisicamente però purtroppo quando c’è da pensare… spesso fanno questi errori”.

Sono bastate poche ore alla direzione di RSI per analizzare il caso e prendere provvedimenti: oggi, l’emittente svizzera ha diffuso un comunicato stampa tramite il quale spiega di aver deciso di interrompere la collaborazione con Eranio poiché le sue parole sono state “incompatibili con le regole e la deontologia del servizio pubblico”.

Stefano Eranio, 48 anni, ha giocato in Italia con Genoa, Milan e Pro Sesto, club con il quale ha chiuso la carriera di calciatore dopo la parentesi inglese con il Derby County. Vanta anche 20 presenze e tre reti con la maglia della nazionale italiana.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail