Spagna: pressioni ad arbitri in vista del prossimo Real Madrid-Barcellona

Dalla Spagna arriva notizia di un ciclone che potrebbe funestare il calcio iberico: un guardalinee avrebbe denunciato pressioni per favorire il Real Madridnel prossimo ‘Clasico’ contro il Barcellona. La notizia rimbalza sui quotidiani "Sport" e "Mundo Deportivo", che ne danno grande risalto, anche se puntualizzano che il guardalinee che avrebbe denunciato chiede di rimanere anonimo. Il prossimo 21 novembre è in programma lo scontro diretto tra le due superpotenze spagnole e ci sarebbero stati già i primi movimenti per mettere pressione all’arbitro che sarà designato in vista della gara. Ma non si tratterebbe dell’unico tentativo di corruzione, ragion per cui starebbe indagando anche la Guardia Civil.

Il guardalinee sarebbe stato inserito nella lista dei pre-designati per il match e durante un colloquio con uno degli arbitri, avrebbe appreso di pressioni da parte del comitato arbitrale per favorire le ‘Merengues’. E non finisce qui, poiché si fa il nome di José Angel Jimenez Munoz de Morales, ossia uno dei membri dello stesso comitato, che si sarebbe prodigato per fare ulteriori pressioni nei confronti dell’assistente una volta appreso che non era propenso ad eseguire la prima “richiesta”. "Non so da dove escano queste cose. Mi pare kafkiano", la difesa dell’uomo.

Stando a quanto riportano i media spagnoli, la strategia per condizionare il ‘Clasico’ sarebbe la seguente: lasciar prendere diverse decisioni controverse al guardalinee, in modo da sollevare il direttore di gara sul quale si concentrano solitamente le maggiori attenzioni.

Real-Barcellona

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail