Barcellona-Espanyol 4-1: rissa al termine della Coppa del Re

Dopo l’espulsione di Diop per un insulto a Suarez, i giocatori si danno appuntamento nel tunnel degli spogliatoi: a fine gara scatta la bagarre

Barcellona-Espanyol di Coppa del Re finisce con la vittoria blaugrana per 4-1, ma nel finale succede di tutto. A alzare i toni di una partita dominata da Messi (doppietta) e soci, l’espulsione di Pape Kouli Diop, centrocampista dell’Espanyol reo di aver insultato pesantemente il centravanti uruguayano Luis Suarez. Il calciatore biancazzurro, però, non ci sta e raccontando la sua versione dei fatti, dichiara di essere stato prima provocato da Suarez (non sarebbe la prima volta) con pesanti insulti:

“Luis Suarez mi ha insultato – dice Diop – e quindi a mia volta l’ho insultato anche io. L’arbitro ha espulso solo me perché ha sentito solamente quello che ho detto io. Entrambi abbiamo detto parolacce l’uno nei confronti dell’altro quando ci siamo trovati faccia a faccia”.

Fatto sta che in seguito a questo episodio, secondo quanto riferisce il ‘Mundo Deportivo’, ci sarebbe stata una coda nel tunnel che porta verso gli spogliatoi del Camp Nou: Suarez avrebbe atteso qualche giocatore avversario provocandoli, “Ecco, ti sto aspettando, vieni qui”. A quel punto si sarebbe scatenata una rissa che sarebbe stata sedata grazie all’intervento degli addetti alla security e degli staff tecnici di entrambe le società. Il direttore di gara e i suoi collaboratori, però, avrebbero refertato tutto, quindi non resta che attendere la sentenza del giudice sportivo spagnolo per capire quali saranno le sanzioni nei confronti dei tesserati coinvolti.