Adam Johnson, pedofilia: “sì, ho adescato una 15enne”

Adam Johnson, 28 anni, conferma di aver adescato e baciato una ragazza di 15 anni. Il calciatore del Sunderland e della nazionale inglese, in gol nell’ultimo turno di Premier League contro il Liverpool, era già stato arrestato a marzo del 2015 e poi liberato su cauzione. Stamane, presentatosi assieme alla sua fidanzata davanti alla Corte di Bradford, il giocatore non si è sottratto alle proprie responsabilità dichiarandosi colpevole di pedofilia.

Johnson, davanti al giudice, ha ammesso di aver adescato su Internet una studentessa di 15 anni tra il 30 dicembre del 2014 e il 26 febbraio del 2015 e di essersi appartato con lei pur sapendo bene che fosse minorenne. Il centrocampista del Sunderland, però, ha ammesso le proprie colpe solo per due capi di accusa. Aa domanda "Ha toccato sessualmente la vittima sapendo che aveva meno di 16 anni?", Johnsonnha risposto in maniera affermativa, dopo essersi consultato con il proprio avvocato.

Ora si attende il provvedimento giudiziario e quello del Sunderland: la società, che milita in Premier League, aveva già temporaneamente sospeso il centrocampista, per poi reintegrarlo in rosa. In caso di condanna, le conseguenze sportive potrebbero essere pesantissime e la carriera di Johnson minata per sempre.

Adam Johnson

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail