Fiorentina: cori antisemiti contro David Guetta

La Fiorentina torna da Londra con l’eliminazione dall’Europa League per mano del Tottenham, ma c’è un altro episodio di cui la città non può andare fiera. Il cronista David Guetta, che ha seguito la squadra in trasferta per conto di una radio privata, è stato oggetto di cori antisemiti da parte un gruppo di circa 20 ragazzi dall’accento toscano. "David Guetta, c'è un treno per Mauthausen che ti aspetta", il coro subito dal giornalista omonimo del noto dj francese. La denuncia arriva dal diretto interessato, che racconta di essere stato riconosciuto da "una ventina di giovani italiani con accento chiaramente toscano" mentre rientrava in albergo dallo stadio White Hart Lane.

Un episodio di razzismo che mostra il volto peggiore di alcuni gruppi ultras che frequentano gli stadi italiani e spesso seguono le proprie squadre anche all’estero. Sfogandosi in un post sul proprio blog, David Guetta prova a sensibilizzare l’opinione pubblica sul sempre attuale tema dell’intolleranza antisemita:

"Vergognoso non per me, che da decenni convivo con 'l'ebreo di m...' che scatta come riflesso condizionato dalle menti più annebbiate. Sei anni fa l’insulto partì per esempio da un importante rappresentante del tifo, oggi salito di rango, che aggiunse anche di voler venire in radio a staccarmi la testa. La vergogna è per questi dementi con cui mi piacerebbe avere un confronto e che quasi certamente non sanno bene cosa sia successo a Mauthausen. O ad Auschwitz, o a Dachau, o a Treblinka. Vorrei avere questo incontro davanti alla lapide che in via Farini ricorda i fiorentini che sono partiti con quei treni - conclude - che loro oggi vogliono per me e che non sono più tornati".

David Guetta

Foto: Gonews.it

  • shares
  • Mail