Manchester United: Mourinho vieta Pokemon GO

Manchester - José Mourinho contro la moda del momento, Pokemon GO. Lo Special One, da qualche settimana sulla panchina del Manchester United, ha deciso di aggiungere alle regole dello spogliatoio il divieto ad utilizzare l’app più scaricata delle ultime settimane. Lo riferisce il ‘Daily Star’, che sottolinea come da quando sia arrivato ai ‘Red Devils’, il tecnico portoghese abbia cercato di instaurare un ottimo rapporto con i suoi calciatori, facendo anche delle concessioni importanti.

Lo Special One, dunque, consentirà il relax e le distrazioni prima delle partite, ma una cosa non tollererà: l’utilizzo di Pokemon GO. Si tratta dell’app che sta impazzando in tutto il mondo, tra business e polemiche. Ormai si vedono ovunque persone di ogni età a caccia di Pokemon con il proprio smartphone in giro per le città e anche i Vip sembrano non essere immuni dal fascino di questo gioco.

Ecco perché, Mourinho ha voluto bandire l’applicazione, che potrebbe distrarre dalle partite. A partire da 48 prima dei match, dunque, ai calciatori del Manchester United sarà impedito (il come lo scopriremo presto) di giocare a Pokemon GO. Dopo le ultime deludenti stagioni, dalle parti dell’Old Trafford hanno intenzione di tornare ad alzare trofei e le prime uscite non sono state molto incoraggianti (soprattutto la batosta in amichevole contro il Borussia Dortmund).

Mourinho - Pokemon Go

  • shares
  • Mail