Chelsea: giocatori contro Conte per gli allenamenti troppo duri

Londra - Antonio Conte scaricato dallo spogliatoio del Chelsea? È quanto riferiscono i tabloid britannici, secondo cui i senatori della squadra si sarebbero lamentati degli allenamenti troppo duri importi dal tecnico italiano. Il nocciolo storico dello spogliatoio dei ‘Blues’, infatti, attribuirebbe al lavoro di Conte e del suo staff i numerosi infortuni che hanno condizionato fin qui l’inizio di stagione del club londinese. Nella sfida di Champions pareggiata contro la Roma, il Chelsea è sceso in campo senza Kanté e Moses, mentre Morata ha recuperato in extremis.

Lo stesso tecnico leccese si è lamentato per la rosa ridotta con la quale deve far fronte praticamente ad un appuntamento ogni tre giorni. Quanto agli allenamenti, si difende il diretto interessato nella conferenza stampa alla vigilia del match col Watford, sono addirittura meno intensi dello scorso anno, quando il Chelsea concluse la stagione con la vittoria della Premier League. "Allenamenti troppo duri? Onestamente penso che stiamo lavorando il 70% in meno rispetto alla scorsa stagione", ha detto ieri l’ex allenatore della Juventus e della nazionale italiana di calcio.

Chelsea conte

Conte non chiarisce se ci sia realmente malumore nello spogliatoio, ma a chi gli chiede conto del suo lavoro sul campo, replica senza timore: "Ho i miei metodi, che sono gli stessi della scorsa stagione quando abbiamo vinto il campionato, ma i carichi di lavoro sono il 70% in meno. Forse per questo motivo abbiamo problemi. Quando giochi ogni tre giorni - insiste - è impossibile lavorare sull'aspetto tattico e su quello fisico. E penso che stiamo prestando meno attenzione a ogni dettaglio".

In campionato i ‘Blues’ sono reduci da due sconfitte consecutive e oggi con il Watford i tifosi si attendono una risposta importante, ma anche la società avrebbe messo sotto osservazione Antonio Conte e il suo staff. Un altro passo falso, potrebbe far precipitare la situazione, anche se il tecnico pugliese non ha nulla da rimproverare ai suoi.

"Dopo due sconfitte di fila sono felice per l'impegno di tutti i miei giocatori, ma se mi chiedete degli ultimi risultati non sono felice. Dopo due sconfitte e un pareggio nessun allenatore può essere felice. Abbiamo perso un sacco di grandi giocatori che hanno avuto una grande storia in questo club. Abbiamo cambiato cinque giocatori e stiamo cercando di ripetere qualcosa di importante. La formazione anti-Watford? Onestamente, al momento, non posso dirvi nulla circa l'inizio 11 iniziale. Abbiamo molti dubbi. Spero nelle prossime 24 ore di recuperare alcuni giocatori. Noi faremo di tutto per vincere la partita. Lo sforzo e l'impegno dei giocatori sono stati molto positivi contro Manchester City e la Roma, ma è importante vincere e stiamo lavorando per cercare di farlo", conclude.

  • shares
  • Mail