Scandalo calcioscommesse in Spagna: arrestati diversi giocatori

Una bufera si è abbattuta in queste ore sul calcio spagnolo, con un'operazione di polizia che ha portato già all'arresto di alcune figure di rilievo che secondo l'accusa di sarebbero rese protagoniste di attività illecite legate al calcioscommesse.

A lanciare la bomba è l'agenzia di stampa spagnola Servimedia che, citando fonti vicine alla polizia, ha fatto il nome dell'ex calciatore del Real Madrid Raul Bravo, alla guida di questa organizzazione finalizzata a truccare partite di prima e seconda divisione.

Tra i nomi riferiti dalla stampa iberica come persone arrestate nell'operazione figurano Borja Fernández, centrocampista difensivo del Valladolid, Carlos Aranda e Samu Saiz, ma anche Íñigo López e il presidente dell’Huesca Agustín Lasaosa.

A far partire la denuncia, stando alla stampa locale, sarebbe stata la Liga circa un anno e mezzo fa. Le indagini hanno fatto il loro corso e gli inquirenti sarebbero riusciti ad accertare la responsabilità dei singoli membri di questa organizzazione criminale che avrebbe guadagnato ingenti somme di denaro guadagnando dalle scommesse sulle partite da loro truccate.

Le accuse contestate a vario titolo agli arrestati sono di appartenenza a un'organizzazione criminale, corruzione e riciclaggio di denaro.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail