Il Chelsea è campione d’Inghilterra: la squadra di José Mourinho conquista il quinto titolo nazionale della sua storia, un traguardo che mancava da ben 5 anni, ossia da quando sulla panchina dei blues sedeva Carlo Ancelotti. Si tratta del quarto trofeo dell’era Abramovic, il terzo per il manager portoghese ex Inter, che tra il 2004 e il 2006 ne aveva già conquistati due. Decisiva la vittoria contro il Crystal Palace per 1-0 grazie alla rete di Hazard, che ha dato la certezza matematica della conquista del campionato.

Accusato durante la stagione di praticare un calcio “noioso” rispetto alla rosa stratosferica che ha a disposizione, Mourinho ha ribattuto colpo su colpo in campo e nel corso delle sue ormai celeberrime conferenze stampa. La concorrenza è stata sbaragliata nel corso della stagione con una grande concretezza e cinicità, che hanno portato alla conquista della Premier League 2014-2015 con ben tre turni di anticipo.

Anche contro il Crystal Palace non si è vista una gara spettacolare e la vittoria è arrivata solo grazia ad Hazard, che prima calcia male un penalty e poi ribadisce in rete di testa. Una vittoria alla Mourinho, dunque: quello che importa alla fine è il risultato per il tecnico portoghese, che a tre gare dal termine può vantare 25 vittorie, 69 reti fatte e solo 27 subite. Resta il rammarico per l’eliminazione dalla Champions League avvenuta agli ottavi per mano del Paris Saint Germain. Lo Special One, promette, ci riproverà il prossimo anno.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

Chelsea Premier League

ultimo aggiornamento: 03-05-2015


Rio Ferdinand: la moglie perde la battaglia col cancro

Il Chelsea torna campione e diventa un cartone animato (Video)