Il centrocampista dell’Inter e dell’Italia, Nicolò Barella, è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia del match contro l’Ucraina

Intervenuto nel corso della conferenza stampa alla vigilia di Ucraina-Italia, Nicolò Barella, centrocampista dell’Inter, si è espresso così.

STANCHI DOPO LA MACEDONIA? – «Sicuramente c’è stato poco tempo per recuperare, ma quando giochi partite così importanti trovi energie che molto spesso non pensi di avere. Siamo pronti per la partita di domani, siamo carichi».

NON ALLENARCI QUI PUÒ INFLUENZARCI? – «Siamo abbastanza abituati a giocare diversi campi, in diversi stadi. E’ una gara talmente importante che questo aspetto va in secondo piano».

LE DIFFERENZE TRA IL MATCH CON LA MACEDONIA E QUELLO DI DOMANI – «L’importanza è la stessa, questa partita può farci staccare il pass per gli Europeo per difendere il titolo. La gara con la Nord Macedonia ci ha dato la possibilità di avere il destino tra le nostri mani e questo è sempre un vantaggio».

SUL CALCIO DI SPALLETTI – «Sicuramente quando inizia un nuovo percorso c’è sempre bisogno di tempo e in Nazionale ce n’è poco per mettere a fuori le differenze. C’è stata subito grande disponibilità da parte del gruppo. Vogliamo sempre mostrare un calcio propositivo e il fatto di aver subito due gol in due circostanze lo testimonia. Ma poi abbiamo reagito e aver vinto 5-2 è una grande iniezione di fiducia per noi».

COME SI GESTISCONO QUESTE PARTITE? – «E’ molto più facile gestire la partita quando c’è un risultato acquisito, proveremo a vincere e a mettere la partita sui nostri binari. Ottenere altri tre punti sarebbe un ulteriore step di fiducia, vincere una gara non è pareggiarla ma sappiamo di poterla anche pareggiare. A fine partita eventualmente non dobbiamo per forza inseguire il successo, ma sempre meglio provare a vincerla subito».

L’articolo Conferenza stampa Barella pre Ucraina Italia: «Per partite così importanti trovi le energie» proviene da Inter News 24.

Riproduzione riservata © 2023 - CALCIOBLOG

feed

ultimo aggiornamento: 19-11-2023


Mkhitaryan l’imprescindibile: punta a fare 17 su 17 con la Juve. Il dato

Durante si sbilancia coi paragoni: «Beltran vale Lautaro Martinez»