Parla Gianluigi Longari che ha parlato a CIP Football Bar Summer Edition, sull’Inter e i problemi finanziari.

Queste le parole di Gianluigi Longari al CIP Football Bar Summer Edition dove ha parlato dei problemi dell’Inter in ambito finanziario: “Io credo che, il problema principale, risieda nel fatto che sia ormai acclarata la necessità dell’Inter di incassare. Secondo me, a livello mediatico, la strategia non è stata corretta. Se tu lasci trapelare che, per forza di cose, devi chiudere il mercato con +60 milioni, è chiaro che tutte le squadre, forti di questa tua necessità, giochino a ribasso nei tuoi confronti. Probabilmente, è per questo motivo che l’Inter sta incontrando difficoltà maggiori del previsto a cedere.

IM_Sede_Inter

Aggiunge: “Poi, andiamo a vedere i giocatori che l’Inter aveva in uscita. Su Skriniar, è un giocatore che ha il contratto che scade nel 2023. L’Inter può legittimamente fare un prezzo alto come 70 milioni però, chiaramente, l’interlocutore pensa: ‘Perchè devo darti 70 milioni adesso per un giocatore che, se non rinnova, posso bloccare a 0 a gennaio?’. Sono discorsi che non giocano a favore dell’Inter. Per quanto riguarda Dumfries, potrebbe esserci qualche evoluzioni visto che il Chelsea sta spingendo per lui. Credo, però, che l’Inter valuterà questa ‘evoluzione’ se avesse già il sostituto bloccato. Credo che il profilo di Singo sia il più adeguato.” Conclude.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

Inter

ultimo aggiornamento: 05-08-2022


Visnadi: “L’Inter non è indebitata”

Marianella: “Il discorso sull’Inter è sempre lo stesso”