La notizia è particolare quella della cessione del Milan da parte di RedBird che riceve però dalla stessa società di Elliott 600 milioni.

L’acquisto del Milan da parte del fondo di RedBird è finalmente ufficiale, il passaggio è costato 1,2 miliardi di euro. Ma c’è un passaggio particolare, nonostante che il closing è previsto a settembre. Secondo quanto riferito da Verità&Affari ha riferito un particolare retroscena della società di Gerry Cardinale.

Cardinale ha messo sul piatto 300 milioni di euro liquidi mentre il rimanente è totalmente a debito.

Rafael Leao
Rafael Leao

Questo a debito, parliamo di 600 milioni di euro che arrivano da un vendor financing. Ossia un finanziamento da parte del venditore, un prestito dato dalla Rossoneri Sport Investment Sarl. Con un tasso del 15%, e 300 milioni da un finanziamento da JPMorgan.

Secondo lo stesso giornale, questo tipo di operazione permette ad Elliott di non uscire immediatamente di scena ma gradualmente, inoltre secondo quanto riportato da calcio e finanza ci sono tre nuovi membri del consiglio d’amministrazione: Stefano Cocirio, Gordin Singer e Giorgio Furlani. Insomma una vendita molto finanziata quella di Cardinale.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

Milan

ultimo aggiornamento: 01-06-2022


Inter: caso plusvalenze, può arrivare la decisione

Juventus: sale in borsa, a maggio il titolo vola a +40%