Serie A, risultati 10a giornata: Samp-Milan 1-2, poker del Napoli a Crotone

Serie A, i risultati della 10a giornata: nel lunch match pari tra Verona e Cagliari (1-1), finiscono 0-0 Parma-Benevento e Roma-Sassuolo

Dopo gli anticipi del sabato, è proseguito oggi il 10° turno del campionato di Serie A. Ad aprire il programma domenicale è stato il match del Bentegodi tra Hellas Verona e Cagliari, terminato con il punteggio di 1-1. Rinviata per nubifragio Udinese-Atalanta, inizialmente in programma alle ore 15:00 alla Dacia Arena, finite a reti bianche sia Parma-Benevento sia Roma-Sassuolo. Il Napoli ha vinto in casa del Crotone per 4-0. In serata il Milan ha vinto 2-1 sul campo della Sampdoria, mantenendo il +5 sulla seconda. La decima giornata si conclude domani con il posticipo tra Fiorentina e Genoa, in attesa di sapere quando sarà recuperata Udinese-Atalanta. Qui di seguito vediamo la classifica aggiornata e poi cronaca e tabellino dei match della domenica.

Classifica Serie A

Milan 26
Inter 21
Napoli 20
Juventus 20
Sassuolo 19
Roma 18
Lazio 17
Verona 16
Atalanta 14*
Bologna 12
Cagliari 12
Sampdoria 11
Benevento 11
Udinese 10*
Spezia 10
Parma 10
Fiorentina 8*
Torino 6
Genoa 5*
Crotone 2

*Una partita giocata in meno

Sampdoria-Milan 1-2

Resta imbattuto e continua la sua cavalcata il Milan che oggi, a Genova, si è imposto di misura sul campo della Sampdoria, nonostante debba ancora fare a meno del suo trascinatore Ibrahimovic. Al Marassi il Milan è passato in vantaggio allo scadere del primo tempo, grazie a un gol assegnato al 44′ per un fallo di mano di Jankto. Al 45′ Kessié ha trasformato il penalty senza problemi. Il raddoppio è arrivato nella ripresa, al 77′, grazie a Castillejo, entrato da appena due minuti: servito da Rebic, lo spagnolo è andato a segno con il primo pallone toccato. Pochi minuti dopo, all’82’, la Samp ha accorciato le distanze grazie ad Ekdal, che ha deviato in acrobazia il pallone ricevuto sugli sviluppi di un corner battuto dalla sinistra.

Il tabellino di Sampdoria-Milan

Sampdoria (4-4-2): Audero; Bereszynski (19′ Colley), Ferrari, Tonelli, Augello (81′ Leris); Candreva, Thorsby, Adrien Silva (46′ Ekdal), Jankto (46′ Damsgaard); Gabbiadini (57′ La Gumina), Quagliarella. A disposizione: Letica, Ravaglia, Rocha, Verre, Ramirez, Regini, Leris, Yoshida. Allenatore: Ranieri.
Milan (4-2-3-1): G. Donnarumma; Calabria, Gabbia, Romagnoli, Theo Hernandez; Tonali, Kessié; Saelemaekers (76′ Castillejo), Calhanoglu (90′ Krunic), Brahim Díaz (46′ Hauge); Rebic. A disposizione: Tatarusanu, A. Donnarumma, Dalot, Conti, Kalulu, Maldini, Colombo, Duarte, Mionic. Allenatore: Pioli.
Marcatori: 45′ rig. Kessié, 77′ Castillejo, 82′ Ekdal.
Arbitro: Calvarese di Teramo.
Ammoniti: Kessié, Adrien Silva, Jankto.

Crotone-Napoli 0-4

Successo netto del Napoli che aggancia la Juventus a quota 20 punti e si porta a una sola lunghezza dall’Inter che è seconda dietro al Milan. I partenopei si sono imposti sul campo del Crotone con un poker di gol, senza subirne neanche uno. Agli uomini di Gennaro Gattuso ci è voluto un po’ per sbloccarsi, ma poi non si sono più fermati: per avere il primo gol, infatti, si è dovuto attendere fino al 31′, quando Insigne con un destro fuori area ha messo la palla lì dove Cordaz non poteva arrivare. Nel secondo tempo, al 58′, è arrivato il gol del raddoppio segnato da Lozano, che ha ricevuto palla proprio da Insigne, ha controllato e, quando si è trovato a tu per tu con Cordaz, lo ha beffato freddamente. Al 76′ il terzo gol firmato da Demme, che con un rasoterra ha trovato l’angolino dopo aver ricevuto palla da Mertens. Il quarto e ultimo gol lo ha segnato Petagna al 91′, anche in questo caso l’assist è stato di Mertens che ha trovato Petagna pronto a scagliare un destro sotto la traversa imprendibile per Cordaz.

Il tabellino di Crotone-Napoli

Crotone (3-5-2): Cordaz; Cuomo, Marrone, Luperto; Pereira (41′ st Henrique), Benali (36′ st Vulic), Petriccione, Molina, Reca; Messias, Simy (41′ st Dragus). A disposizione: Festa, Golemic, Magallan, Crociata, Rojas, Zanellato, Djidji, Siligardi, Riviére. Allenatore: Stroppa
Napoli (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui; Bakayoko (33′ st Lobotka), Demme; Lozano (32′ st Politano), Zielinski (24′ st Mertens), Insigne (33′ st Elmas); Petagna. A disposizione: Meret, Contini, Ghoulam, Maksimovic, Ruiz, Llorente. Allenatore: Gattuso
Arbitro: Marinelli di Tivoli
Marcatori: 31′ pt Insigne (N), 13′ st Lozano (N), 31′ st Demme (N), 46′ st Petagna (N).
Note: Espulso al 5′ st Petriccione (C) per gioco falloso. Ammoniti: Cuomo, Pereira, Reca (C), Koulibaly, Lobotka (N). Recupero: 2′ pt, 3′ st.

Roma-Sassuolo 0-0

Finisce a reti bianche allo Stadio Olimpico di Roma, ma le emozioni non sono mancate. La squadra di Paulo Fonseca rimane in 10 uomini sin dal primo tempo, ma nonostante ciò reagisce da grande squadra e va vicina più volte al gol. Nel finale, però, sono gli ospiti ad andare più vicini alla rete, nonostante l’assenza del bomber Caputo. Nel mezzo, ci sono anche due gol annullati con il Var.

Il tabellino di Roma-Sassuolo

Roma (3-4-2-1): Mirante; Ibanez, Cristante, Kumbulla (88′ Juan Jesus); Karsdorp, Lo. Pellegrini (82′ Diawara), Villar, Spinazzola; Pedro, Mkhitaryan; Dzeko (85′ Mayoral). All. Fonseca
Sassuolo (4-2-3-1): Pegolo; Ayhan, Marlon, Ferrari, Rogerio (83′ Kyriakopoulos); Obiang (85′ Bourabia), Locatelli; Berardi, Lopez (46′ Raspadori), Boga (73′ Traore); Djuricic (73′ Haraslin). All. De Zerbi
Ammoniti: Pedro (R), Lopez (S), Villar (R), Mirante (R), Raspadori (S), Obiang (S), Karsdorp (R)
Espulso Pedro (R) al 40′ per somma di ammonizioni

Parma-Benevento 0-0

Partita maschia al Tardini di Parma, ma alla fine ha prevalso nelle due formazioni la paura di tornare a casa senza nemmeno un punto. Alla fine i ragazzi di Fabio Liveranin hanno avuto un leggero predominio nel possesso, mentre gli uomini di Filippo Inzaghi sono quelli che hanno centrato maggiormente la porta, ma senza fortuna. Il pari è tutto sommato un risultato giusto.

Il tabellino di Parma-Benevento

Parma (4-3-3): Sepe; Iacoponi, Osorio, Alves, Busi (43’ s.t. Gagliolo), Hernani; Scozzarella, Kurtic; Gervinho, Karamoh (1’ s.t. Brunetta), Cornelius (43’ s.t. Inglese). All. Liverani
Benevento (4-4-2): Montipò, Letizia, Glik, Tuia (35’ s.t. Foulon), Barba; Insigne (35’ s.t. Tello), Ionita, Hetemaj, Improta (42’ s.t. Dabo); Caprari (24’ s.t. Sau), Lapadula (42’ s.t. Di Serio). All. Inzaghi
Arbitro: Juan Luca Sacchi
Ammoniti: 16’ p.t. Hernani (P), 33’ Ionita (B), 3’ s.t. Scozzarella (P), 13’ s.t. Barba (B), 27’ s.t. Brunetta (P), 43’ s.t. Kurtic (P), 44’ s.t. Tello (B)

Verona-Cagliari 1-1

Partita dalle tante emozioni, quella disputata al Bentegodi di Verona, tra due squadre i cui allenatori amano il calcio propositivo. Finisce 1-1 e alla fine il risultato è tutto sommato giusto, con possesso palla e occasioni da gol in equilibrio. Si porta in vantaggio l’Hellas di Ivan Juric con Zaccagni al 21’, poi il Cagliari di Eusebio Di Francesco la riprende con Marin al 49’.

Il tabellino di Verona-Cagliari

Hellas Verona (3-4-2-1): Silvestri; Ceccehrini, Dawidowicz, Dimarco; Faraoni, Tameze (54′ Salcedo), Veloso, Lazovic (54′ Lovato); Zaccagni (67′ Colley), Barak; Di Carmine (67′ Favilli). A disposizione: Pandur, Berardi, Ilic, Ruegg, Magnani, Amione, Danzi, Bertini. Allenatore: Ivan Juric.
Cagliari (4-2-3-1): Cragno; Faragò, Walukiewicz, Carboni, Tripaldelli (83′ Lykogiannis); Rog, Marin (83′ Oliva); Zappa, Joao Pedro, Sottil; Pavoletti (76′ Cerri). A disposizione: Aresti, Vicario, Caligara, Pinna, Tramoni, Ceppitellli, Contini.Allenatore: Eusebio Di Francesco.
Marcatori: 21′ Zaccagni (HV), 49′ Marin (C).
Ammoniti: 22′ Ceccherini (HV), Salcedo (HV).
Arbitro: Manganiello di Pinerolo.

Serie A: risultati 10a giornata

Spezia – Lazio 1-2

Juventus – Torino 2-1

Inter – Bologna 3-1

Verona – Cagliari 1-1

Parma – Benevento 0-0

Roma – Sassuolo 0-0

Udinese – Atalanta rinviata

Crotone – Napoli 0-4

Sampdoria – Milan ore 20:45

Fiorentina – Genoa lunedì 7 dicembre ore 20:45

I Video di Calcioblog

Ultime notizie su Milan

Tutto su Milan →