Lazio-Chievo 0-1 | Telecronaca di De Angelis e radiocronaca di Bisantis | Video

Lazio-Chievo 0-1 (Paloschi) commentata da Guido De Angelis, telecronista tifoso dei biancocelesti, e da Giusppe Bisantis, radiocronista Rai.

di antonio

La Lazio interrompe la propria corsa dopo 16 risultati utili consecutivi e in maniera abbastanza inaspettata. I capitolini, dopo aver battuto o tenuto testa a molte formazioni di alto livello in questo periodo, devono infatti arrendersi ad un piccolo grande Chievo, autentica bestia nera della Lazio allo stadio Olimpico (solo una vittoria per i laziali a Roma da quando i clivensi sono in Serie A). E’ un risultato che potrebbe incidere sul morale degli uomini di Petkovic, attesi dalla semifinale di ritorno contro la Juventus. Proprio i bianconeri non sono andati oltre il pareggio nella sfida giocata a Torino contro il Genoa e dunque il margine tra Lazio e Juventus si allunga di un solo punto in classifica. Ma tra qualche ora giocherà il Napoli a Parma, l’unica squadra, a questo punto, che potrebbe approfittare dei passi falsi delle dirette concorrenti.

La Lazio è apparsa stanca e piuttosto confusionaria nell’anticipo del sabato giocato alle 18.00. Forse si sono fatte sentire le fatiche di Coppa Italia oppure si tratta solamente di un calo fisiologico, sopraggiunto al culmine di mesi vissuti sulla cresta dell’onda. A fine gara Petkovic non fa drammi e promette un immediato riscatto, a partire dalla partita contro la Juventus:

“Aspettavo un Chievo che giocasse in questa maniera. Ma mi aspettavo anche di fare qualcosa di più nel primo tempo. Il Chievo aveva sempre 8 giocatori dietro la linea della palla. Siamo stati troppo passivi e troppo poco concentrati sulle fasce per sfondare. Nel secondo tempo è andato meglio e certe occasioni si devono sfruttare. Abbiamo subito gol nell’unica occasione del Chievo. Capitano giornate così, le accettiamo e cerchiamo di guardarle con dispiacere ma a testa alta. Abbiamo subito nelle ultime partite, abbiamo pagato con il pareggio a Palermo e a Torino. E oggi anche con la sconfitta, con un po’ più di condizione si poteva vincere la partita. Le avversarie conoscono ormai la Lazio? Le contromisure si possono trovare, ma spetta a noi creare occasioni per segnare e trovare risultato positivo”

Raggiante, invece, il tecnico dei veneti, Eugenio Corini:

“I ragazzi hanno interpretato la partita alla grande, con coesione e spirito battagliero contro una squadra importante che sta facendo una stagione straordinaria. Noi dovevamo fare una partita straordinaria e sperare che loro non fossero in buona condizione, così è successo e sono arrivati tre punti importanti per il nostro cammino”.


CLICCA QUI PER LA TELECRONACA DI GUIDO DE ANGELIS

___________________________