Supercoppa italiana 2013 si giocherà in Italia il 18 agosto. L’annuncio di Beretta

Al momento però non ci sono notizie ufficiali sulla città che ospiterà l’incontro.

L’edizione del 2013 della Supercoppa Italiana tra Juventus e Lazio si giocherà in Italia il prossimo 18 agosto. Ad annunciarlo pochi minuti fa ai microfoni di Sky Sport è stato il presidente della Lega Calcio, Maurizio Beretta.

La finale sarà disputata il prossimo 18 agosto. Resta ancora da decidere la sede, ma in ogni caso posso affermare con certezza che questa sarà in Italia.

Dunque, è stata scartata l’ipotesi estera e in particolar modo quella cinese, molto discussa. Infatti nelle scorse settimane vi abbiamo raccontato delle vivaci polemiche tra Claudio Lotito e Andrea Agnelli. Il primo sponsorizzava Pechino, che negli ultimi due anni ha ospitato l’evento e che avrebbe portato grandi introiti, mentre il secondo rifiutava fermamente tale ipotesi (visto che i bianconeri tra la fine di luglio e l’inizio di agosto hanno programmato una remunerativa tournée negli Stati Uniti, la Guinness International Champions Cup), dimostrandosi invece disponibile ad uno spostamento in America.

Alla fine la Lega ha deciso per l’Italia, anche se resta il dubbio sulla città che dovrà ospitare il match in programma tre giorni dopo ferragosto. Il regolamento della stessa Lega di Serie A prevede che la Supercoppa si giochi in casa della squadra che ha vinto il campionato con l’incasso diviso a metà tra le due società.
Evidentemente però il problema è proprio di natura economica, visto che lo Juventus Stadium non è tra gli impianti più capienti. Per questo motivo, secondo indiscrezioni, Agnelli sarebbe disposto a rinunciare allo stadio di Torino per spostare l’evento in una struttura che permetta di massimizzare gli introiti, venendo così incontro alle richieste della Lazio. Tra le ipotesi in piedi al momento ci sono quelle di San Siro a Milano e dell’Olimpico a Roma.

I Video di Blogo

Video, Olbia-Monza, Berlusconi ai tifosi: “Scusate, vi devo salutare perché devo andare a [email protected]