Luigi Di Biagio è il nuovo ct dell’Italia Under 21

Mangia non rinnova, “promosso” Di Biagio, già allenatore dell’under 20.

di

E’ Luigi Di Biagio (già parte dello staff federale come tecnico dell’under 20) il nuovo allenatore della nazionale italiana under 21.

Devis Mangia non ha rinnovato il contratto con la Figc:

«Ringrazio il presidente Abete e tutta la Figc per la straordinaria esperienza che mi hanno consentito di fare in questi mesi. Ma dopo una splendida finale europea (persa contro la Spagna 2-4, con le furie rosse troppo forti per gli azzurri anche in versione under 21, ndr) desidero tornare all’attività quotidiana sul campo».

Il presidente della Figc Giancarlo Abete, d’intesa con Demetrio Albertini, presidente del Club Italia, e con Arrigo Sacchi, che è il coordinatore delle Nazionali Giovanili, ha scelto di affidare l’Under 21 a Di Biagio che fino ad oggi ha allenato l’Under 20, selezione alla cui guida era arrivato nel 2011. L’Under 20 passa ad Alberigo Evani, finora selezionatore dell’Under 19 che sarà invece guidata da Alessandro Pane, che nella scorsa stagione ha allenato il Pisa in Lega Pro Prima Divisione fino a febbraio.

Di Biagio, in questi giorni in vacanza con la famiglia in Canada, appena appresa la notizia della sua “promozione” ha detto:

“Sono orgoglioso di questa scelta da parte della Federazione e del presidente Abete, che ringrazio per l’opportunità che mi stanno offrendo: sono pronto a proseguire il lavoro che ho iniziato due anni fa con l’Under 20, con l’intenzione di dare continuità a questo progetto”

L’ex centrocampista allenerà ragazzi per lo più nati nel 1992, mentre molti dei volti noti che sono arrivati in finale contro la Spagna quest’anno passeranno alla nazionale maggiore:

“Prendo una squadra da ricostruire perché ci saranno tante facce nuove, lo farò raccogliendo e tenendo presente il grande lavoro che prima di me hanno svolto Ferrara e Mangia. Molti di questi ragazzi li ho già allenati, ma comunque sia conosco bene l’ambiente azzurro, con l’Under 20 ho vissuto una bella esperienza che mi ha dato modo di crescere sotto tanti punti di vista. Adesso inizia una nuova avventura e dobbiamo farlo nel modo migliore possibile, soprattutto proseguendo sulla buona strada che ha portato questa squadra ad ottenere ottimi risultati e a compiere fino ad oggi un cammino straordinario”

Di Biagio da calciatore ha giocato per Lazio, Monza, Foggia, Roma (per quattro stagioni), Inter (per altre quattro), Brescia (tre anni) e infine Ascoli prima di ritirarsi dal calcio giocato e iniziare la sua carriera di allenatore dei giovani. Prima alla guida dei giovanissimi regionali 1993 della Polisportiva La Storta dal gennaio 2009, poi l’anno successivo è diventato allenatore degli allievi della Cisco Roma, mentre nel frattempo, a luglio del 2008, ha preso il patentino di allenatore di prima categoria. È stai osservatore dell’Under 21 per un anno, poi è seguita l’avventura con l’Under 20 con la quale ha collezionato 10 vittorie, tre pareggi e quattro sconfitte, raggiungendo sia nel 2012 sia nel 2013 il secondo posto nel Torneo Quattro Nazioni.

In nazionale da giocatore Di Biagio ha esordito il 28 gennaio 1998 ed è stato nelle selezioni di Cesare Maldini, Dino Zoff e Giovanni Trapattoni. Era nelle rose delle nazionali che hanno partecipato ai Mondiali del 1998 e del 2002 e all’Europeo del 2000. Molti tifosi ricordano ancora la sua disperazione dopo aver fallito l’ultimo rigore al Mondiale in Francia del ’98 nei quarti di finale contro i padroni di casa mentre due anni dopo realizzò uno dei rigori decisivi nella semifinale contro gli olandesi.

Ultime notizie su Allenatori

Tutto su Allenatori →