Roma, è scontro totale tra Pallotta e Unicredit sul possibile investitore cinese

L’interesse del cinese Chen Feng a rilevare le quote azionarie della banca nella società giallorossa scatenano la polemica tra i due soci

Negli scorsi giorni abbiamo scritto dell’interesse di un magnate cinese, tale Chen Feng (ma in precedenza era circolato anche il nome del connazionale Wang Jianlin), ad entrare come investitore nella NEEP Roma Hokding SpA. L’indiscrezione è stata duramente respinta dal presidente del club giallorosso, James Pallotta, che con un comunicato stampa ha negato trattative in corso e ha, senza mezzi termini, attaccato Unicredit (che detiene il 31% di Neep Roma):

Contrariamente a recenti rapporti, non ci sono stati negoziati in corso tra noi e potenziali investitori cinesi. Siamo continuamente costernati per la promozione sciocca e imbarazzante di Unicredit di false informazioni nei media. Questo è vergognoso e fa male a me, alla nostra squadra ed ai nostri tifosi. Chiunque sia coinvolto in questo tipo di attività deve essere ritenuto responsabile per eventuali danni causati al nostro club fuori dal campo e dovrebbe chiedere scusa ai nostri tifosi. Forza Roma!

Nelle ultime ore è arrivata la replica da parte della banca, che ha scelto una strada più soft decidendo di non rispondere nel merito alle critiche velenose del presidente americano:

Con riferimento alle dichiarazioni rilasciate questo pomeriggio dal presidente della A.S. Roma, James Pallotta, su richiesta della Consob, UniCredit conferma che sono attualmente in corso discussioni con un investitore interessato a rilevare una quota della partecipazione detenuta dall’Istituto nella società che controlla la A.S. Roma. UniCredit non intende commentare quanto affermato dal sig. Pallotta e si limita a sottolineare che, successivamente al comunicato diffuso la mattina di giovedì 21 novembre in conformità con le normative in materia di società quotate, nessuna ulteriore dichiarazione in merito è stata rilasciata da UniCredit.

Chen Feng ha un patrimonio di circa 8,5 miliardi di euro ed è presidente e fondatore dell’HNA Group, società madre della Hainan Airlines.

I Video di Calcioblog