Juventus – Livorno 2-0 | Risultato finale | Doppietta di Llorente

DIRETTA del posticipo della 32esima giornata di Serie A

Juventus – Livorno
LIVE

Juventus

Llorente 32′
Llorente 35′

20

Livorno

  • Le due squadre sono allo stadio. Tra poco inizierà il riscaldamento.

  • È stata appena resa nota la formazione ufficiale della Juventus. Tutto confermato, Tevez e Llorente in avanti, con Caceres al posto di Barzagli in difesa.

    JUVENTUS (3-5-2): Buffon, Caceres, Bonucci, Chiellini, Lichtsteiner, Pogba, Pirlo, Marchisio, Asamoah, Tevez, Llorente

  • Di Carlo sceglie il 4-4-2 (adattabile al 3-5-2) per affrontare la capolista, risparmiando il diffidato Paulinho.

    LIVORNO (4-4-2): Bardi; Ceccherini, Valentini, Coda, Castellini; Benassi, Biagianti, Duncan, Mesbah; Siligardi, Emeghara.

  • Vistosa fasciatura alla gamba destra per Tevez, che però sarà regolarmente in campo.


  • Il colpo d’occhio dello Stadium a meno di dieci minuti dal via.

  • Squadre in campo, bella serata a Torino.


  • 1′

    È iniziata, calcio d’avvio battuto dalla Juve.


  • 2′

    A sorpresa è del Livorno la prima occasione, con un tiro di Emeghara respinto da Buffon.


  • 5′

    Emeghara mette paura alla difesa bianconera. Il suo scarico per Siligardi si concretizza con un brutto sinistro dell’attaccante.


  • 7′

    Combinazione Llorente – Tevez, con la conclusione dell’Apache respinta da Bardi.


  • 9′

    Manata involontaria di Llorente a Castellini, che accetta le scuse dello spagnolo.


  • 10′

    Mesbah sbaglia in fase di costruzione, Marchisio recupera palla ma il suo assist per Llorente è impreciso.


  • 11′

    Destro di Tevez, deviato in angolo da Castellini.


  • 12′

    Pogba cerca la profondità, ma Llorente chiedeva il pallone sui piedi. Malinteso tra i due.


  • 15′

    Ritmi non particolarmente alti, la Juve fa la partita con il Livorno chiuso a riccio.


  • 17′

    Gervasoni fischia fallo di Llorente su Bardi in uscita alta.


  • 20′

    Iniziativa di Pogba sulla destra, che brucia Mesbah e serve centralmente Chiellini, il cui sinistro finisce alto. Vibranti proteste di Lichtsteiner per il tocco di mano di Castellini in area.


  • 23′

    Cross teso di Asamoah dalla sinistra, Lichtsteiner ci arriva ma il suo tocco finisce fuori dallo specchio della porta avversaria.


  • 24′

    Lichtsteiner particolarmente nervoso.


  • 27′

    Juve imprecisa e che appare nervosa e frenetica. Il Livorno lascia altissimo Emeghara, tutti gli altri giocatori sono dietro la linea della palla.


  • 28′

    Lichtsteiner messo giù da Castellini. L’esterno bianconero non accetta le scuse dell’avversario confermando di essere molto nervoso. Gervasoni ammonisce l’amaranto.


  • 32′

    GOOOOOOOOOOOOOL JUVE!!


  • 32′

    Il gol: Tevez dalla sinistra serve Llorente; lo spagnolo spalle alla porta, si gira, lascia sul posto Valentini e scaglia un sinistro micidiale imprendibile per Bardi.


  • 35′

    GOOOOOOOOOOL JUVE! Ancora Llorente


  • 35′

    Il gol: calcio d’angolo battuto da Pirlo, Llorente schiaccia il pallone con la testa, Bardi, forse ostacolato da Duncan, non blocca il pallone che finisce in rete!


  • 40′

    Violenta conclusione dal limite dell’area di Pogba, che però colpisce in pieno Lichtsteiner.


  • 41′

    Llorente lancia in area Lichtsteiner, il cui tocco in anticipo su Bardi non viene però intercettato da nessun compagno di squadra.


  • 44′

    Emeghara si beve Caceres, entra in area, ma si fa recuperare da Chiellini.


  • 44′

    Destro a giro di Tevez dal limite dell’area, pallone di pochissimo fuori.


  • 45′

    Finisce, senza recupero, il primo tempo.


  • 46′

    Inizia la ripresa, nessun cambio nelle due squadre.


  • 48′

    Punizione da oltre trenta metri di Siligardi. Il suo sinistro finisce di molto lontano dalla porta difesa da Buffon.


  • 52′

    Lungo possesso palla della Juve, che ora non ha interesse ad alzare i ritmi della gara.


  • 54′

    Si riscalda Giovinco, che potrebbe far rifiatare Tevez in vista del ritorno contro il Lione.


  • 55′

    Pogba pesca in area Llorente, che supera con troppa facilità Valentini ma calcia da posizione troppo defilata per rendersi pericoloso.


  • 56′

    Valentini e Bonucci scivolano e si scontrano. Tutto ok per entrambi dopo qualche istante di paura.


  • 58′

    Destro dalla distanza di Pirlo, fuori di almeno un metro.


  • 58′

    Gran sinistro in corsa di Duncan, Buffon devia in angolo.


  • 60′

    Entra Piccini, fuori Ceccherini.


  • 64′

    Belfodil rileva Emeghara nel Livorno.


  • 65′

    Tentativo personale di Siligardi, che supera Pirlo ma poi si allunga il pallone.


  • 65′

    Fuori Tevez, dentro Giovinco.


  • 69′

    Geniale passaggio di Pirlo per Pogba, che al limite dell’area conclude male calciando alto.


  • 72′

    Pogba per Giovinco in area, ma è offside.


  • 72′

    Destro di Benassi da fuori area; tiro centrale, Buffon blocca.


  • 73′

    Ci prova anche Pogba dalla distanza: tiro debole, Bardi blocca senza problemi.


  • 75′

    Biagianti lascia il posto a Mosquera


  • 77′

    Entra Vucinic, esce Llorente, tra gli applausi.


  • 80′

    Ritmi bassi, la partita è ormai chiusa, soprattutto perché il Livorno non riesce a farsi vedere in avanti.


  • 83′

    Spazio anche per Padoin al posto di Pogba.


  • 85′

    Giovinco sulla sinistra punta Coda e mette il pallone in mezzo: cross troppo corto, il Livorno allontana.


  • 87′

    Vucinic cerca gloria con un tiro da fuori area, respinto con la schiena da un difensore.


  • 88′

    Padoin pescata in area tutto solo da Giovinco. Ma Gervasoni fischia il netto fuorigioco.


  • 90′

    Ben 5 minuti di recupero.


  • 90’+3

    La Juve chiude in avanti, col Livorno che non vede l’ora di sentire il triplice fischio finale.


  • 90’+5

    Finisce la gara, tra le proteste dei bianconeri per un presunto rigore non fischiato a Marchisio.

16.45 A poco più di due ore dal calcio d’inizio si rafforza l’ipotesi che la coppia d’attacco titolare scelta da Conte per sfidare il Livorno sia quella classifica formata da Tevez e Llorente. Maggiori dubbi sembrano riguardare la squadra di Di Carlo, che potrebbe scegliere il 4-4-2 anziché il 3-5-2. La certezza è che Paulinho partirà dalla panchina.

Juventus – Livorno | Probabili formazioni

Juventus (3-5-2): Buffon; Caceres, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Marchisio, Pirlo, Pogba, Asamoah; Llorente, Tevez. All.: Conte

Livorno (3-5-2): Bardi; Ceccherini, Castellini, Valentini; Mesbah, Duncan, Benassi, Biagianti, Piccini; Siligardi, Belfodil (Emeghara).

Juventus – Livorno | Serie A | In diretta

Oggi nell’assai inconsueto orario delle 19 a Torino va in scena Juventus – Livorno, partita valida per la 32esima giornata di Serie A, che CalcioBlog seguirà in tempo reale con aggiornamenti testuali e immagini.

La sfida in programma oggi sulla carta è già scritta. I bianconeri sono al primo posto in classifica con 81 punti, mentre gli amaranto sono in piena lotta per non retrocedere ed attualmente occupano il terz’ultimo posto con 25 punti.

La squadra di Antonio Conte è reduce in campionato dalla sconfitta di Napoli ed ha necessità di non perdere punti, circostanza che darebbe nuovo entusiasmo alla Roma, che insegue al secondo posto in classifica, a maggior ragione dopo il successo di ieri, che ha portato gli uomini di Garcia a -5.
La vittoria di Lione in Europa League in questo senso fa ben sperare i tifosi bianconeri, come peraltro le cifre: la Juve, finora, ha sempre vinto allo Stadium (15 partite, 15 successi, come nessun altro nella storia della serie A).

Tutt’altra aria si respira dalle parti di Domenico Di Carlo che sembra intenzionato a risparmiare per il match di oggi Paulinho, il quale con 12 reti è il migliore marcatore del Livorno in questa stagione. L’attaccante brasiliano infatti è diffidato e nel prossimo turno gli amaranto dovranno affrontare il Chievo in una gara che potrebbe risultare decisiva per il futuro del club. Stessa sorte per Greco, anche lui a rischio giallo.

A proposito di formazioni, Conte è alle prese con problemi di abbondanza in attacco, dove però la coppia titolare potrebbe essere comunque quella composta da Tevez, il realizzatore più prolifico della Juve (e della Serie A, insieme a Immobile), e Llorente, anche se Giovinco, Vucinic, Osvaldo e Quagliarella scalpitano, i primi due gasati dalle buone prestazioni contro il Lione. L’Apache sembra aver recuperato del tutto dall’affaticamento all’adduttore sinistro e non dovrebbe essere risparmiato, anche per dare una segnale alla squadra tutta.

Per il resto Conte recupera Ogbonna e Peluso, che però siederanno in panchina, mentre Barzagli dovrebbe tornare a disposizione soltanto a Udine. Confermati in difesa Caceres, Bonucci e Chiellini, mentre a centrocampo Marchisio sostituirà lo squalificato Vidal, con Pirlo e Pogba regolarmente in campo (anche se Padoin potrebbe far rifiatare uno dei due).

Per quanto riguarda il Livorno, come anticipato, le assenze pesanti dovrebbero riguardare Paulinho e Greco. Così Di Carlo nel 3-5-2 dovrebbe proporre in attacco al fianco del sicuro Siligardi uno tra Belfodil e Emeghara (anche lui in diffida). In difesa confermati Ceccherini, Valentini, Castellini e Coda, vista l’indisponibilità di Rinaudo (uno degli ex di turno, fermato da un’infiammazione tendinea), che si aggiunge a quelle di Luci, Mbaye ed Emerson.

Juventus – Livorno | Convocati

JUVENTUS: Buffon, Chiellini, Caceres, Ogbonna, Pogba, Marchisio, Vucinic, Tevez, Giovinco, Peluso, Llorente, Osvaldo, Bonucci, Padoin, Pirlo, Asamoah, Lichtsteiner, Quagliarella, Storari, Isla, Rubinho.

LIVORNO: Bardi, Anania, Aldegani, Piccini, Gemiti, Coda, Ceccherini, Mesbah, Castellini, Valentini, Tiritiello, Biagianti, Duncan, Greco, Mosquera, Benassi, Bartolin, Siligardi, Paulinho, Borja, Emeghara, Belfodil.

Arbitro: Gervasoni

Juventus – Livorno | Precedenti

Juventus e Livorno si sono affrontate in Serie A a Torino in 16 occasioni; il bilancio è decisamente favorevole ai padroni di casa, che si sono imposti 14 volte. Solo uno il successo dei toscani, come i pareggi. Il punteggio più frequente è 2-1, capitato sei volte.

L’unica vittoria degli ospiti risale al 1941, mentre il pareggio è datato 1948. Poi solo dominio bianconero, con la Signora che negli anni si è resa protagonista anche di goleade: dal 6-1 del 1947 al 5-1 del 2007. L’ultimo precedente è del 2009: in quell’occasione la Juve vinse grazie ai gol di Iaquinta e Marchisio.

Da segnare che Domenico Di Carlo, ex giocatore della Juventus, e ora allenatore amaranto, da tecnico ha superato i bianconeri due volte: quando era alla guida del Mantova, in Serie B, e con il Chievo, nella massima serie. All’andata finì 0-2 grazie alle reti di Llorente e Tevez.

I Video di Calcioblog

Ultime notizie su Allenatori

Tutto su Allenatori →