Rassegna stampa 17 aprile 2014: prime pagine di Gazzetta, Corriere e Tuttosport

I titoli e le notizie in apertura dei quotidiani odierni

La Gazzetta dello Sport apre con il futuro di Conte alla Juventus, in bilico. Agnelli vuole risposte dal tecnico entro 20 giorni, l’allenatore sembra intenzionato a restare per poi andare via a scadenza, senza rinnovare il contratto. Per il futuro il nome in circolazione è quello di Simeone, anche se non dispiace nemmeno Spalletti. Nel taglio alto “Seedorf spalle al muro”: dopo il caso Montolivo, c’è il caso Abate che spazientisce Galliani. Nella spalla il successo del Real Madrid sul Barcellona in Coppa del Re con un gran gole di Bale. Quindi le perplessità di Meggiorini sul fatto che Mauri, condannato per il calcioscommesse, sia tornato in campo; di seguito le speranze di Corini per la salvezza del suo Chievo e l’intevista a Bernardeschi che dal Crotone è arrivato in Nazionale. Infine, nel taglio basso il focus sul numero di gol segnati dall’Inter in trasferta e le parole di Buffon su Pogba “indiscutibile”.

Il Corriere dello Sport in apertura annuncia che “Hamsik può andare via” in quanto non è più considerato intoccabile dal Napoli. In prima pagina spazio anche al trionfo di Ancelotti su Messi e compagni e al futuro di Conte, con il rinnovo del suo contratto con la Juve che non arriva ancora. Nel taglio basso l’addio da Twitter di Wanda Nara.

Tuttosport apre con l’emozione di Platini a Torino, immaginando che l’Europa League possa finire tra le mani dei bianconeri. Centralmente il mercato della Juve tra Gabbiadini, Lulic e Rugani. Nella spalla l’intervista esclusiva a Maksimomovic del Torino che annuncia di essere pronto a radersi i capelli in caso di conquista dell’Europa League. Nel taglio basso il caos in casa Milan, con Galliani sempre più convinto di sostituire Seedorf con Inzaghi. Infine le parole di Thohir sul mercato dell’Inter.

I Video di Calcioblog