Atletico Madrid campione della Liga: il Camp Nou applaude Simeone e i suoi

L’Atletico Madrid ha vinto la Liga 2013/14. Decisivo il pari a Barcellona. A fine partita il pubblico catalano ha tributato un’ovazione ai colchoneros e all’allenatore Diego Simeone

L’Atletico Madrid ha vinto la Liga 2013/14. Decisivo l’1-1 di Barcellona contro i blaugrana. Il difensore uruguaiano Diego Godin è l’history man dei Colchoneros. Suo il gol di testa a inizio ripresa che impatta il vantaggio dei padroni di casa, in gol, con Sanchez.

Una vittoria da grande squadra quella dell’Atletico che dopo appena 20 minuti ha perso per infortunio Diego Costa e Arda Turan, in dubbio anche per la finale di Champions League di sabato prossimo contro i cugini del Real. E’ la vittoria di Diego Pablo Simeone, un allenatore che ha lasciato la Serie A troppo presto per andare a vincere in Spagna nello stesso club, nel quale da capitano, aveva conquistato l’ultimo scudetto nel 1996.

Un trionfo meritato che il Camp Nou ha salutato con grande sportività. A fine partita, dopo i tre minuti di recupero e gli sterili assalti catalani, i 99mila tifosi blaugrana hanno applaudito, per due minuti, il trionfo degli avversari. Bellissima la scena dello stesso Simeone che, anziché correre in campo ad abbracciare i suoi ragazzi, si è prima fermato a ricambiare l’ovazione. Un gesto bellissimo, di grande civiltà che sicuramente avrà un notevole impatto mediatico.

Mentre applaudivano l’Atletico, gli spettatori, non hanno risparmiato una contestazione ai padroni di casa, fischiati piuttosto sonoramente. Bruttina la prestazione di Messi (decisamente in ombra…) e compagni. Se si esclude la prodezza di Sanchez, è stata una serata tutto sommato tranquilla per Courtois. E’ finito un ciclo stasera. Ne è cominciato un altro. Il duopolio nella Liga è stato spezzato e l’Atletico ora punta anche all’Europa.