Bari, spunta l’ipotesi Giorgio Armani per l’acquisizione della società?

Quante offerte arriveranno martedì prossimo, per la terza udienza dell’asta fallimentare, nelle mani del giudice delegato Anna De Simone?

Forse il merito è della mobilitazione via internet alla quale hanno partecipato anche molti personaggi famosi. Sta di fatto che le ultime indiscrezioni di stampa suggeriscono che martedì 20 maggio alla nuova udienza per l’asta fallimentare possano essere presentate varie offerte per l’acquisizione del Bari. Anche se – ed è doveroso rammentarlo – per il momento si tratta di voci tutte da confermare nei fatti (come i tifosi biancorossi sanno bene).

Secondo l’edizione locale de La Repubblica all’appello dei due curatori fallimentari Marcello Danisi e Gianvito Giannelli potrebbero essere addirittura in 6 società a rispondere. Nelle mani del giudice delegato Anna De Simone potrebbe arrivare la busta di Antonio Rosati, ex presidente del Varese che ha stretto un’alleanza con Paolo Montemurro ed altri tre imprenditori locali. In questo senso si parla di un’offerta da 2 milioni di euro – prezzo base d’asta (Vito Vasile, coinvolto anche lui nell’operazione, ha annunciato che oggi dovrebbe essere messa in rete la fotocopia dell’assegno circolare che sarà poi presentato all’asta). Ci sarebbe poi l’ipotesi targata Tony Di Piazza, immobiliarista italo-americano, pronto a lavorare in sinergia con alcuni imprenditori baresi. La cordata si appoggerebbe, con una sorta di azionariato popolare, alla società Bari FootBall Club 1908, costituita dall’associazione dei tifosi La Bari siamo noi. Nessun dettaglio sulle altre 4 possibilità.

Tuttosport però oggi lancia un’altra indiscrezione: collaboratori dello stilista Giorgio Armani (patron dell’Olimpia Milano di basket) potrebbero partecipare all’asta in programma martedì. Domani sarebbe prevista una riunione preventiva presso un commercialista milanese; il martedì, invece, il blitz a Bari. Anche se non è da escludere l’ipotesi che si scelga di prendere altro tempo, puntando quindi alla quarta asta. Ma a quel punto ci sarebbe il rischio di non poter consentire ai nuovi acquirenti l’iscrizione al nuovo campionato.

Ancora poche ore di tempo e la tifoseria barese saprà se si tratta di chiacchiere o di reali propositi. Intanto domani la squadra allenata da Roberto Alberti tornerà in campo contro il Cittadella nella speranza di concretizzare il sogno play-off.