Real Madrid – Atletico Madrid 4-1 Risultato Finale | La squadra di Ancelotti ha vinto la Champions League 2014!

Il Real Madrid ha vinto la finale di Champions League contro l’Atletico. Carlo Ancelotti ha regalato la decima coppa agli spagnoli

Real Madrid – Atletico Madrid: le formazioni ufficiali

Ore 20:18 – Espressioni molto serie sui volti dei giocatori di entrambe le squadre. Sale la pressione per questa storica finale.

Ore 20:04 – Quaranta minuti al fischio d’inizio. Le due squadre stanno effettuando il riscaldamento sul prato dello Stadio Da Luz di Lisbona.

Schermata 2014-05-24 alle 20.03.37

Ore 19:37 – Sono appena state rese note le formazioni ufficiali di questa attesissima finale di Champions League. Nel Real Madrid ci sarà il francese Karim Benzema dal primo minuto, mentre invece Pepe si accomoderà in panchina lasciando spazio a Varane. Sorpresa delle sorpresa, nelle merengues giocherà anche Khedira a centrocampo, al rientro da un serio infortunio. L’Atletico Madrid invece schiererà dall’inizio Diego Costa, mentre Arda Turan non siederà neanche in panchina.

    Le Formazioni Ufficiali:

    REAL MADRID (4-3-3): Casillas; Carvajal, Varane, S. Ramos, Coentrao; Khedira, Modric, Di Maria; Bale, Benzema, Ronaldo.

    A disposizione: Diego Lopez, Arbeloa, Pepe, Marcelo, Illarramendi, Morata e Isco. Allenatore: Ancelotti.

    ATLETICO MADRID (4-4-2): Courtois; Juanfran, Godin, Miranda, Felipe Luis; Koke, Tiago, Gabi, Raul Garcia; Villa, Diego Costa.

    A disposizione: Aranzubia, Toby Alderweireld, Sosa, Mario, Diego, Adrian Lopez e Cebolla. Allenatore: Simeone.

Ore 19:15 – A distanza di due minuti ecco anche il pullman dell’Atletico. Giocatori e Staff dei colchoneros si stavano caricando battendo le mani sui vetri a ritmo di musica. L’atmosfera è sicuramente quella giusta nella squadra di Diego Simeone.

Schermata 2014-05-24 alle 19.13.46

Ore 19:12 – E’ arrivato all’Estádio da Luz il pullman del Real Madrid.

Schermata 2014-05-24 alle 19.11.08

Ore 18:45 – Ci teniamo a sottolineare la civiltà dei tifosi di Atletico e Real che si trovano a Lisbona. Sono circa 120mila in tutto, molti dei quali senza biglietto. Al momento non si è verificato nessun problema di ordine pubblico, ed anzi le due tifoserie stanno condividendo gli spazi nelle piazze in perfetta armonia. Un altro pianeta rispetto a quanto accade in Italia.

C’è anche chi è disposto a fare follie pur di riuscire ad assistere alla partita:

Ore 17:36 – Ci sono novità sulle formazioni delle due squadre, sulle quali concordano sia AS che MARCA. Secondo i due principali giornali sportivi spagnoli, Diego Costa non dovrebbe scendere in campo dal primo minuto nelle fila dell’Atletico Madrid, mentre dovrebbe giocare dall’inizio il turco Arda Turan. Per quanto riguarda il Real, invece, sia Pepe che Benzema dovrebbero accomodarsi in panchina lasciando spazio a Varane ed Isco. Niente 4-2-3-1 per il Real, che dovrebbe puntare su un 4-3-3, mentre è confermato il 4-4-2 per l’Atletico.

Queste le due probabili formazioni secondo i media spagnoli:

REAL MADRID (4-3-3): Casillas; Carvajal, Varane, S. Ramos, Coentrao; Illarramendi, Modric, Di Maria; Bale, Isco, Ronaldo.
A disposizione: Diego Lopez, Jesús Fernández, Arbeloa, Marcelo, Nacho, Pepe, Casemiro, Khedira, Benzema, Morata. Allenatore: Ancelotti.

ATLETICO MADRID (4-4-2): Courtois; Juanfran, Godin, Miranda, Felipe Luis; Koke, Tiago, Gabi, Arda Turan; Adrian, Villa. Allenatore: Simeone
A disposizione: Aranzubia, Alderweireld, Insúa, Sosa, José Giménez, Cristian Rodríguez, Diego, Raul Garcia, Mario Suárez, Diego Costa. Allenatore: Simeone.

Real Madrid – Atletico Madrid: la partita

Diego Simeone e Carlo Ancelotti

E’ arrivato il grande giorno. Questa sera alle ore 20:45, all’Estádio da Luz di Lisbona, si giocherà l’ultimo atto della Champions League 2013/2014: la finalissima tra il Real di Carlo Ancelotti e l’Atletico di Diego Simeone. Quella di oggi sarà la quinta finale nella quale si affronteranno due squadre della stessa nazione, la prima in assoluto tra due formazioni della stessa città. La prima finale tra due squadre spagnole si giocò allo Stade de France di Parigi il 24 Maggio 2000, tra il Real Madrid di Vicente Del Bosque ed il Valencia di Hector Cuper.

I madridisti in quell’occasione si imposero con un secco 3-0, conquistando la loro ottava ‘coppa dalle grandi orecchie’. Sempre con Del Bosque in panchina il Real, quello dei galacticos di Florentino Perez che poteva contare tra gli altri su Zidane e Figo, vinse la nona Champions nella stagione 2001/2002 battendo 2-1 in finale il Bayer Leverkusen. Da allora il Real non è più riuscito a qualificarsi per una finale, dovendo anche assistere a tre vittorie da parte degli odiati catalani del Barcellona. Oggi i madridisti giocheranno la 13esima finale della loro storia, con la quale sperano finalmente di mettere in bacheca ‘La Decima’, autentica ossessione dell’ultimo decennio.

L’Atletico Madrid non ha una tradizione altrettanto gloriosa in Champions League. Solo una volta i colchoneros sono riusciti a raggiungere la finale, nella stagione 73/74, persa 4-0 contro il Bayern Monaco nella ‘ripetizione’, dopo aver pareggiato la prima partita per 1-1. All’epoca, infatti, non erano ancora previsti i calci di rigore e in caso di pareggio al termine dei tempi supplementari il match si ripeteva dal primo minuto un paio di giorni dopo.

La partita di questa sera avrà inevitabilmente un sapore speciale per tantissimi motivi. Per il Real Madrid sarebbe la Champions più bella, non solo perché sarebbe la famosa ‘Decima’ tanto attesa da club e tifosi, ma anche perché arriverebbe proprio contro i rivali cittadini. Allo stesso modo per l’Atletico rappresenterebbe una soddisfazione immensa quella di vincere la prima Champions della sua storia contro il Real.

Chi perderà uscirà da questo confronto con le ossa rotte, vedendo concretizzarsi un dramma sportivo destinato a restare per sempre nella storia del calcio madrileno, spagnolo ed europeo. Non esistono vie di mezzo in casi come questi. Al fischio finale ci saranno gli ‘eroi’ da una parte ed i ‘dannati’ dall’altra.

In caso di sconfitta l’Atletico potrebbe almeno consolarsi pensando alla vittoria del campionato ottenuta la scorsa settimana al Campo Nou, ma forse non sarebbe sufficiente a colmare una delusione tanto grande.

Real – Atletico: i 4 precedenti stagionali

Quello di stasera sarà il quinto confronto stagionale tra le due squadre. Il Real Madrid si è imposto in entrambe le partite delle semifinali di Coppa del Re, poi vinta contro il Barcellona, segnando 5 gol senza subirne alcuno. Le due partite si giocarono all’inizio di febbraio, probabilmente uno dei momenti peggiori per l’Atletico, in grande affanno dopo un’ottima quanto inaspettata prima parte di stagione.

In campionato è invece andata meglio alla squadra di Simeone, che vinse 1-0 al Santiago Bernabeu a fine settembre e pareggiò 2-2 al Vicente Calderon all’inizio di marzo.

Queste le partite:

Real Madrid – Atletico Madrid 0-1 (Liga Spagnola, 28 Settembre 2013)
[11′ Diego Costa (A)]

Real Madrid – Atletico Madrid 3-0 (Coppa del Re, 5 Febbraio 2014)
[18′ Pepe (R), 57′ Jesé (R), 73′ Di Maria (R)]

Atletico Madrid – Real Madrid 0-2 (Coppa del Re, 11 Febbraio 2014)
[6′ rig. e 15′ rig. Cristiano Ronaldo (R)]

Atletico Madrid – Real Madrid 2-2 (Liga Spagnola, 2 Marzo 2014)
[3′ Benzema (R), 28′ Koke (A), 46′ Gabi (A), 82′ Cristiano Ronaldo (R)]

Real – Atletico: le probabili formazioni alla vigilia

Real Madrid - Atletico Madrid in diretta | Finale di Champions League

Entrambe le squadre si sono presentate a Lisbona con diversi problemi di formazione. Lo staff medico madridista è riuscito a recuperare Cristiano Ronaldo, alle prese nell’ultimo periodo con un problema muscolare al bicipite femorale. Karim Benzema (inguine) e Pepe (polpaccio) non si sono allenati con i compagni nell’ultima settimana. Ieri Carlo Ancelotti non ha escluso la loro presenza dal primo minuto perché i rispettivi problemi, almeno da un punto di vista clinico, sono ormai stati superati.

Situazione molto delicata in casa Atletico. Diego Costa ed Arda Turan non hanno potuto allenarsi nell’ultima settimana a causa di due differenti problemi muscolari. Il brasiliano naturalizzato spagnolo sembrava impossibile da recuperare dopo l’esito degli esami strumentali di lunedì scorso. In settimana è volato a Belgrado per sottoporsi a una terapia molto particolare, che prevede l’utilizzo di un gel a base di placenta di cavallo, grazie alla quale ieri è riuscito (a grande sorpresa) a svolgere l’allenamento di rifinitura. Il turco invece ha sempre la pubalgia a tormentarlo, ed anche nel suo caso le riserve verranno sciolte solo nel pomeriggio di oggi.

Queste le due formazioni che ci sentiamo di azzardare in questo momento:

REAL MADRID (4-2-3-1): Casillas; Arbeloa, Pepe, S. Ramos, Marcelo; Illarramendi, Modric; Bale, Isco, Ronaldo; Benzema. Allenatore: Ancelotti.

ATLETICO MADRID (4-4-2): Courtois; Juanfran, Godin, Miranda, Felipe Luis; Koke, Tiago, Gabi, Arda Turan; Raul Garcia, Villa. Allenatore: Simeone

Durante tutto l’arco della giornata vi terremo aggiornati sulla situazione, riportandovi tutte le novità e le indiscrezioni sulle scelte dei due tecnici.

Ultime notizie su Champions League

Tutto su Champions League →