Lazio: se tramonta Reja, panchina a Pioli

Claudio Lotito

l’aveva promesso: “entro metà giugno conoscerete il nome dell’allenatore della Lazio”. Mancano ormai pochi giorni, dunque, e finalmente sapremo quale sarà il progetto tecnico dei biancocelesti, che a dire il vero sono già in ritardo sulla tabella di marca. La nuova stagione, si comincia a pianificare già ad inizio primavera, ma Lotito ha più di una giustificazione per il ritardo: la Lazio è reduce da una stagione travagliata, che ha visto prima l’esonero di Petkovic e poi il ritorno di Edy Reja, che non ha sortito la sterzata sperata dal patron dei capitolini.

In questi giorni il presidente della Lazio non è stato di certo a guardare: ha risolto la grana Candreva con l’Udinese e prelevato, sempre dai friulani, l’esterno Basta. Nei prossimi giorni potrebbe arrivare qualche altro colpo, ma ora la concentrazione è massima sulla questione panchina. Reja aveva promesso una risposta entro lo scorso weekend, ma aveva già messo tutti in guardia sulle grandi necessità della Lazio: la squadra è vecchia e spremuta, c’è bisogno di uno stravolgimento della rosa. Il colloquio tra Reja e Lotito è rimasto top secret, ma stando ad indiscrezioni riportate oggi dal ‘Corriere dello Sport’, il tecnico avrebbe addirittura suggerito il nome del suo successore: Stefano Pioli.

Udinese Calcio v Bologna FC - Serie A

Esonerato dal Bologna nel mese di gennaio dopo uno score di 3 vittorie, 6 pareggi e 9 sconfitte, Pioli rimane comunque un allenatore molto stimato, poiché cerca sempre di arrivare al risultato tramite il gioco. Proprio questa caratteristica sarebbe quella che sta facendo pendere la bilancia di Lotito dalla sua parte. Le altre ipotesi, sono al momento molto remote: Simone Inzaghi rimarrà quasi certamente un altro anno nelle giovanili, mentre Walter Zenga e Massimiliano Allegri sono ipotesi molto difficili da praticare, anche a livello economico. Tramontato Roberto Donadoni, che secondo le ultime voci, rimarrà ancora a Parma.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail