Rassegna stampa 5 luglio 2014: prime pagine di Gazzetta, Corriere e Tuttosport

Ecco come aprono oggi, 5 luglio 2014, i giornali sportivi

Brasile – Germania 2:0 (Mondiale di calcio 2002)” thumb=”” url=”http://www.youtube.com/watch?v=7w6SZeW2QLo”]

La Gazzetta dello Sport apre con il Mondiale: “Brasile-Germania, a voi due”. La Rosea spiega che la prima semifinale, in programma martedì prossimo, vedrà protagoniste le squadre che si sfidarono nella finalissima del Mondiale 2002.
In prima pagina i riferimenti ai successi del Brasile contro la Colombia e della Germania contro la Francia. Centralmente l’attesa per gli altri due quarti: Argentina e Olanda affrontano Belgio e Costa Rica, le due sorprese della competizione. Nella spalla le prime parole da interista di Vidic e l’interesse dei nerazzurri per Rablot, 19enne del Psg. Quindi la trattativa tra Juventus ed Evra e l’interesse della Roma su Pereyra. Di seguito il vice Higuain in arrivo a Napoli: Michu. In chiusura l’opinione di Arrigo Sacchi sui mali del calcio italiani, tra un eccessivo numero di stranieri e i giovani tenuti ai box.

Il Corriere dello Sport apre con il fronte No-Tav in Lega: il riferimento è ad Agnelli e Della Valle, contrari all’elezione di Tavecchio alla presidenza della Figc. Nel taglio alto i successi di Brasile e Germania grazie ai gol di tre difensori: Thiago Silva, Luiz e Hummels. Intanto oggi l’Argentina rischia contro il Belgio. Centralmente il mercato: la Juve all’assalto per Evra, Vidic si presenta all’Inter, Rabiot vicino alla Roma, Suarez ad un passo dal Barcellona per 79 milioni di euro.

Tuttosport apre con un focus sull’operazione Iturbe alla Juve. Presente anche il riferimento alla scomparsa di Giorgio Faletti, tifoso juventino. Nel taglio alto il sì di Quagliarella al Torino. Nella spalla l’accesso in semifinale di Germania e Brasile. Nel taglio basso i troppi mal di pancia in casa Inter e la furia di Balotelli stufo del Milan.