Follia Ronaldo: espulso per un fallo di reazione. Dopo la partita le scuse via Twitter

Prima la follia in campo e poi le scuse via Twitter

Giornata da dimenticare per Cristiano Ronaldo, espulso dopo uno sciocco fallo di reazione sul campo degli andalusi del Cordoba. Il portoghese oggi non è riuscito ad esprimersi ai suoi livelli e, per questo si, è lasciato trasportare dal nervosismo in un momento teso della gara, nel quale il Real stava rischiando seriamente di soccombere. Alla fine la formazione di Ancelotti è riuscita a vincere anche questa partita segnando il gol del 2-1 all’89esimo minuto su calcio di rigore, la cui battuta è spettata al gallese Gareth Bale proprio in sostituzione di Cristiano Ronaldo che aveva lasciato il campo sette minuti prima per l’espulsione comminatagli dall’arbitro Hernandez.

Veramente brutto il gesto che è costato il rosso diretto al fresco vincitore del pallone d’oro che ha colpito con un pugno ed un calcio il brasiliano Edimar, “colpevole” solo di averlo marcato efficacemente in area di rigore. Il portoghese era comunque nervoso già da qualche minuto perché quello che ha portato all’espulsione non è stato il primo fallo di reazione della sua partita. Poco prima CR7 aveva infatti rifilato un pugno anche all’ex bolognese Crespo, anche in questo caso per liberarsi della marcatura. Il calciatore argentino, invece, si è dimostrato molto corretto, evitando di stramazzare al suolo come si vede fare sui campi di tutto il mondo al minimo contatto.

A Ronaldo era quindi andata bene in questa circostanza perché l’episodio è sfuggito alla terna arbitrale, ma in questo caso potrebbe essere la ‘Prova Tv’ a costargli cara. Già solo per il fallo di reazione su Edimar il portoghese rischia 3 o 4 giornate di squalifica, che potrebbero diventare di più sommando il cazzotto a Crespo sfuggito agli arbitri. A questo punto è scontata la sua assenza nel derby contro l’Atletico Madrid, in programma tra due giornate in casa della formazione di Diego Simeone.

Uscendo dal campo Ronaldo si è comportato da spaccone, “spolverando” lo scudetto dorato dei campioni del mondo per club cucito sulla sua maglietta. Il portoghese ha deciso di rispondere così ai comprensibili fischi che stavano piovendo dagli spalti, ma dopo il fischio finale è tornato a più miti consigli. Attraverso il suo account Twitter si è infatti scusato con tutti per il suo comportamento: “Chiedo scusa a tutti ed in particolare ad Edimar per il mio gesto sconsiderato nella partita di oggi”. Un gesto dovuto, che però non gli garantirà clemenza.

Ecco il tweet in spagnolo:

Cordoba – Real Madrid 1-2 | Le Foto

Cordoba - Real Madrid 1-2 | Le Foto
Cordoba – Real Madrid 1-2 | Le Foto

Cordoba - Real Madrid 1-2 | Le Foto
Cordoba - Real Madrid 1-2 | Le Foto
Cordoba - Real Madrid 1-2 | Le Foto
Cordoba - Real Madrid 1-2 | Le Foto
Cordoba - Real Madrid 1-2 | Le Foto
Cordoba - Real Madrid 1-2 | Le Foto
Cordoba - Real Madrid 1-2 | Le Foto
Cordoba - Real Madrid 1-2 | Le Foto
Cordoba - Real Madrid 1-2 | Le Foto
Cordoba - Real Madrid 1-2 | Le Foto

Ultime notizie su Cristiano Ronaldo

Tutto su Cristiano Ronaldo →