10 giorni fa era stato Roberto Mancini ad acquistare una pagina del Manchester Evening News, un giornale locale di Manchester, per salutare (con un ‘Ciao’) e ringraziare i tifosi del City per i “3 anni indimenticabili” trascorsi insieme. “Resterete sempre nel mio cuore” aveva scritto il tecnico italiano esonerato a fine stagione dal club inglese.
I tifosi hanno ricambiato il cortese gesto del Mancio facendo pubblicare nell’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport a pagina 13 un saluto, accompagnato da una foto di un sorridente Mancini con l’immancabile sciarpa blu e bianca:

Grazie Mancini, per sempre uno di no, once a blue, always a blue.

Secondo quanto riferito dalla stampa inglese la pagina della rosea sarebbe costata circa 7000 sterline ai supporter del City, che l’avrebbero comprata attraverso una colletta.
A lanciare l’idea è stato Adam Keyworth, tifoso ‘famoso’ degli Sky Blues, che in soli quattro giorni è riuscito a mobilitare la tifoseria e a racimolare la somma necessaria. Peraltro la cifra raggiunta pare essere anche superiore a quella di 7000 sterline; così è stato deciso che la differenza sarà donata in beneficenza ad alcune associazioni locali.
Il gesto testimonia evidentemente come nel corso dei tre anni si sia creato un rapporto di stima tra tifosi e allenatore. Non esattamente come quello instauratosi a Roma, dove i supporter laziali accolsero con una marea di banconote false e di fischi l’ex allenatore quando tornò all’Olimpico sulla panchina dell’Inter.
L’ex tecnico anche della Fiorentina ha allenato il City per tre stagioni, vincendo una Premier League (che mancava dal 1968), una FA Cup e una FA Community Shield. È stato licenziato dopo la finale di FA Cup persa all’ultimo minuto contro il Wigan.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

allenatori Manchester City notizie personaggi Roberto Mancini

ultimo aggiornamento: 28-05-2013


Juventus, Vidal verso il rinnovo fino al 2018 con ingaggio da big

Benitez al Napoli, le prime dichiarazioni: “Felice di entrare nella grande famiglia napoletana”