Casper Stylsvig, Chief Revenue Officer del Milan, parla così del tema nuovo stadio San Siro in un’intervista a Joe Pompliano

Casper Stylsvig, Chief Revenue Officer del Milan, ha rilasciato una lunga intervista all’esperto di business sportivo Joe Pompliano, parlando anche del tema nuovo San Siro. Le sue dichiarazioni.

NUOVO STADIO – «Innanzitutto bisogna dire che l’Italia è uno dei paesi in Europa con gli stadi più vecchi. Hanno un’età media tra i 60 e i 70 anni. E ovviamente l’infrastruttura è cambiata nel corso degli anni. Lo stadio dà anche una spinta alle entrate. Poi, c’è anche il tema legato alla sicurezza dei tifosi: siamo in un edificio molto vecchio e per il momento è sicuro, ma ci sono alcuni servizi che non possiamo offrire a livelli moderni ‘standard’. Per essere competitivi con i top club dobbiamo avere queste entrate aggiuntive… e stiamo perdendo decine di milioni l’anno non avendo uno stadio adeguato. Vengo dalla Danimarca e da straniero vedo quanta passione per il calcio ha l’Italia ed è sbalorditivo come non sia in grado di dare le strutture migliori al mondo. Negli anni 80-90 la Serie A era il miglior campionato del mondo, dove giocavano i migliori talenti in circolazione: era uno status symbol. Se guardi alla Juventus hanno costruito il loro stadio di proprietà dieci anni fa e hanno iniziato a prendere il largo rispetto alle altre squadre grazie a questa nuova fonte di introiti. La difficoltà nel costruire nuovi impianti sta assolutamente limitando il campionato italiano

L’INTERVISTA INTEGRALE

The post Nuovo San Siro, Stylsvig: «Perdiamo decine di milioni ogni anno» appeared first on Milan News 24.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

feed feed milan

ultimo aggiornamento: 22-09-2022


Glik su Cannavaro: «Abbiamo già parlato, posso imparare da un campione del mondo»

Benevento, Cannavaro: «Finalmente torno a casa. Giocheremo un calcio offensivo»