Real Madrid, Carlo Ancelotti parla in vista del match di ritorno contro il Chelsea nei quarti di finale di Champions League.

Ancelotti, allenatore del Real Madrid, parla dei quarti di finale di ritorno di Champions League contro il Chelsea.

La prima domanda è senza dubbio su Benzema: “Dipendiamo da Benzema, è così, non lo negheremo. E sono molto felice che dipendiamo da Karim. È una realtà, ed è una buona cosa.”

L’arrivo al Real Madrid: “Era l’unica squadra a cui non potevo dire di no. Se fosse venuto qualcun altro, sarei rimasto all’Everton. Stavo molto bene lì lì. Se il Real è felice a fine stagione, penso che continuerò a stare qui.”

Carlo Ancelotti
IM_Carlo_Ancelotti

Sulla possibilità di allenare la nazionale: “A volte ho pensato di andare in Nazionale, ma mi piace allenare tutti i giorni. Sono stato vicino ad allenare l’Italia nel 2018. Finché non cambierò quel chip nella mia testa non andrò in nazionale. Non mi piace lavorare tre volte l’anno. Se supero quel desiderio di giorno in giorno, mi fermo. Ovviamente è stata una bella esperienza essere nello staff ai Mondiali del 1994, ma mi piace il lavoro dei club.” Conclude così l’intervista.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 11-04-2022


Tuchel indica la via per la qualificazione: “Servirà la nostra miglior versione”

Bayern Monaco, Nagelsmann: “Vogliamo andare avanti in Champions”