Real Madrid – Bayern Monaco 1-0. È andato tutto come da copione al Santiago Bernabeu di Madrid, ma il risultato non era di certo quello sperato da Pep Guardiola. Il Bayern campione d’Europa ha ancora una volta dato prova di saper dominare la partita dal punto di vista del possesso palla, ma Carlo Ancelotti, da grande stratega qual è, con le ripartenze veloci ha costruito un gol e almeno altre tre nitide palle gol. Checché ne dica la percentuale finale del possesso palla (65% a favore del Bayern contro i 35 del Real, ma alla fine del primo tempo si è avuto anche un più evidente 74% contro 26%), al Real Madrid il risultato sta pure stretto, se si considera che la palla gol più pericolosa per gli ospiti è arrivata solo nei minuti finali.

Ancelotti rischia Ronaldo dal primo minuto nonostante il portoghese non sia al top e lascia in panchina il febbricitante Bale. Guardiola opta per Lahm in cabina di regia, con Javi Martinez inizialmente fuori. L’inizio è tutto per gli ospiti che, però, a parte qualche conclusione dalla distanza non combinano granché. Al 19’ la beffa per i bavaresi: dopo un’azione pericolosa dalle parti di Casillas, il Real riparte a mille e   Coentrao arriva quasi sul fondo e mette al centro per Benzema che tutto solo insacca facile alle spalle di Neuer. Il canovaccio della partita non cambia, ma al 25’ è ancora il Real Madrid ad andare vicino al gol: Benzema trova Ronaldo solo in area ma il piattone del portoghese non è preciso e finisce alto. Gli ospiti ci provano nuovamente da fuori con Robben al 38’, ma al 41’ è Di Maria a divorarsi letteralmente il gol del 2-0 calciando alle stelle da posizione ravvicinata.

La ripresa inizia con Ronaldo subito pericoloso dalle parti di Neuer (47’), poi è Kroos a provarci dalla distanza al 58’. Succede poco fino al 68’ quando una nuova sortita offensiva di CR7 mette i brividi alla difesa del Bayern. Dopo la girandola di cambi, i tedeschi tornano pericolosi prima con Muller all’80, poi con Gotze che all’84’ si vede negare il gol da un ottimo Casillas. L’ultimo brivido per il Real arriva al 92’ per un’entrata scomposta di Xabi Alonso su Muller: i tedeschi chiedono a gran voce il rigore, ma l’attaccante del Bayern accentua notevolmente. L’arbitro lascia correre fa sostanzialmente bene. Il Real Madrid vince di misura e dovrà ora andare a resistere nel fortino tedesco dell’Allianz Arena.

Real Madrid – Bayerno Monaco 1-0 | Il tabellino

Real Madrid (4-3-3): Casillas; Carvajal, Pepe (28′ st Varane), Sergio Ramos, Coentrao; Modric, Xabi Alonso, Isco (36′ st Illarramendi); Di Maria, Benzema, Ronaldo (28′ st Bale). A disp.: Diego Lopez, Marcelo, Casemiro, Morata. All.: Ancelotti.

Bayern Monaco (4-2-3-1): Neuer; Rafinha (21′ st Javi Martinez), Boateng, Dante, Alaba; Lahm, Schweinsteiger (28′ st Mueller); Robben, Ribery (27′ st Goetze); Mandzukic. A disp.: Raeder, Van Buyten, Contento, Pizarro. All.: Guardiola

Arbitro: Webb (Inghilterra)

Marcatori: 19′ Benzema

Ammoniti: Isco (R)

Real Madrid – Bayern Monaco | Le foto della partita

Il Real Madrid batte di misura il Bayern Monaco nella semifinale di andata di Champions League

Il Real Madrid batte di misura il Bayern Monaco nella semifinale di andata di Champions League

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG


Real Madrid – Bayern Monaco 1-0 | Risultato finale | Segna Benzema, tiki taka sterile dei tedeschi

Bayern, Beckenbauer critico: “Possesso palla inutile, per fortuna è finita solo 1-0”