Rassegna stampa 11 maggio 2014: prime pagine di Gazzetta, Corriere e Tuttosport

Ecco come aprono oggi, 11 maggio 2014, i giornali sportivi

La Gazzetta Sportiva dedica l’apertura al saluto tributato da San Siro a Zanetti, che dopo 857 gare in nerazzurro lascia il calcio. Centralmente il riferimento al successo dell’Inter contro la Lazio per 4-1, con Kovacic grande protagonista. A inizio partita fischi a Mazzarri. Nel taglio alto il futuro di Montella, Seedorf e Zidane, con quest’ultimo tra i papabili per sostituire Conte alla Juve. Nella spalla la presentazione di Roma-Juve con capitano Totti che punta a fermare la corsa dei bianconeri al record dei 100 punti in campionato. Quindi le speranze di Pepito Rossi di essere convocato da Prandelli per l’amichevole del 30 maggio e quindi per il Mondiale. In chiusura il pareggio che frena l’inseguimento dell’Europa da parte del Verona e le speranze del Bologna, che si gioca la salvezza oggi contro il Catania.

Il Corriere dello Sport titola “Zanetti, l’Inter in piedi” e segnala in apertura che Mazzarri ha promesso di parlare a fine stagione dicendosi “stanco”. Nel taglio alto la supersfida blindata tra Roma e Juventus. Centralmente il City ad un punto dallo scudetto in Premier League e la volata finale in Liga tra Atletico Madrid e Barcellona.

Tuttosport apre con la scelta di Agnelli di viaggiare con squadra e allenatore per la trasferta di Roma, in attesa che ci sia l’incontro ufficiale con Conte per decidere il suo futuro. Nel taglio alto la sfida europea tra Torino e Parma; nella spalla il facile successo dell’Inter sulla Lazio e l’emozionante saluto a Zanetti. Quindi il rammarico di Seedorf sulle parole del presidente Berlusconi. Infine la sfida all’ultimo minuto tra Barcellona e Atletico in Spagna.