Maurizio Sarri

Maurizio Sarri ha parlato dell’impatto degli allenatori stranieri rispetto a quelli italiani. Una battuta anche sul Milan.

Maurizio Sarri, secondo qualche rumors di mercato, sarebbe potuto essere uno dei nomi a cui il Milan pensava per affidare la panchina dopo la chiusura del ciclo Pioli. Addirittura in Russia c’era chi affermava che il suo approdo in rossonero fosse ormai cosa fatta. I fatti, invece, sembrano proprio andare in ben altra direzione. Non ci sono infatti più dubbi che il prossimo allenatore del Milan sarà Paulo Fonseca, ormai ex tecnico del Lilla. Maurizio Sarri, in una lunga intervista concessa a Sportitalia, ha espresso la propria opinione sui tecnici stranieri rispetto a quelli italiani facendo anche una battutina sul Milan.

Zlatan Ibrahimovic
Zlatan Ibrahimovic

Meglio un allenatore italiano? Il Milan pare orientato per Fonseca

Non mi far rispondere, altrimenti sembra mi stia proponendo al Milan (scherza, ndr). Se si parla di allenatori a livello medio i nostri sono i migliori di tutti, ma non significa che dall’estero non possano arrivarne di bravi. Se si parla di livello medio, la mia sensazione, vedendo anche chi ho affrontato, i tecnici italiani sono superiori a quelli degli altri Paesi. E’ un discorso talmente generico che non nega che all’estero ci sono allenatori molto forti”.

L’impatto di un tecnico italiano

Per mentalità, se potessi scegliere io, non solo ne prenderei uno italiano, ma cercherei di avere più giocatori italiani possibili. L’identità si forma così, basta ricordare la Juve del ciclo vincente. Io farei questo: stai parlando di società che ormai sono multinazionali e pensano in maniera diversa”.

L’articolo Milan, Sarri sugli allenatori stranieri: “Non mi faccia rispondere altrimenti…” proviene da Notizie Milan.

Riproduzione riservata © 2024 - CALCIOBLOG

ultimo aggiornamento: 24-05-2024


Milan, Patrick Dorgu il vice Theo? Il Club valuta l’operazione

Milan, Impallomeni: “Fonseca Poteva restare Pioli! Non capisco la società”